Diritti umaniFeaturedItalia

La Lidu onlus partecipa al dolore per la prematura perdita di Claudia Corinna Benedetti

By 2 Settembre 2020 No Comments

Attivista per i diritti umani, presidente dell’Osservatorio nazionale permanente sulla sicurezza (Onps), ed Ambasciatrice di Pace per l’Onu, si è spenta dopo lunga malattia Claudia Corinna Benedetti. Il cordoglio della Lega Italiana dei Diritti per l’Uomo

Il mondo dei diritti umani ha perso ieri una delle attiviste più impegnate nel nostro Paese. Ci ha lasciato dopo grave malattia Claudia Corinna Benedetti presidente dell’Osservatorio nazionale permanente sulla sicurezza (Onps), ed Ambasciatrice di Pace per l’Onu. Collaborava da tempo con il gruppo Donne e Pari Dignità della Lidu onlus presieduto da Maricia Bagnato Belfiore che ne dà il triste annuncio insieme al presidente Eugenio Ficorilli. La Lega Italiana dei diritti dell’Uomo si stringe alla famiglia di Claudia Corinna nell’ultimo doloroso abbraccio.

Da molto tempo Claudia si occupava di elaborare proposte di legge, interrogazioni, interpellanze parlamentari relazioni, dichiarazioni di voto per vari Deputati e Senatori, sempre nel segno della tutela dei diritti umani. Laureata in Giurisprudenza, donna attenta e dai toni moderati, non esitava ad alzare i toni quando si trattava di difendere i più deboli. Celebri le sue battaglie contro la violenza alle donne che da diversi anni conduceva in tandem con Maricia Bagnato Belfiore presidente a sua volta della commissione Donne e pari Dignità della Lega italiana dei diritti dell’Uomo (Lidu onlus). Proprio nel 2019 durante la celebrazione della Giornata Mondiale contro la violenza alle Donne ( 25 novembre), nella sede della Lidu onlus avevano stilato un’ipotesi di programma da presentare alle Istituzioni competenti. In quella occasione le attiviste presenti avevano ascoltato la dolorosa storia di Katia Villirillo che, impegnata a Crotone a salvare ragazze da droga e prostituzione, aveva subìto la morte del proprio figlio Giuseppe, assassinato da un componente della malavita organizzata sotto gli occhi della madre che voleva difendere. In quella occasione venne alla luce la necessità di supportare le famiglie che, vittime di femminicidi, assassinii e violenza di ogni genere anche verso i minori, non trovano più la forza di reagire e continuare a lottare per la vita. Ricordo Claudia Corinna che insieme a Maricia decisero l’alleanza tra le nostre due associazioni per trovare insieme un punto di apertura su questi temi da parte delle istituzioni competenti.

Poi l’aggravarsi della salute di Claudia Corinna che come sempre e con grande dignità ha sofferto ed affrontato in silenzio. Fino a ieri, quando il marito Gianfranco ha reso nota la sua dipartita che ha lasciato tutti noi nel totale sconforto per la perdita di una così grande donna. Nel 2011 era stata insignita dall’Onu come Ambasciatrice di Pace con questa motivazione: Nello spirito della propria missione di stabilire la pace nel mondo la Interreligiose and International Federation for World Peace riconosce quale ambasciatori di pace quelle persone la cui vita esemplifica l’ideale del vivere per gli altri e che dedicano se stessi alla attuazione degli ideali, valori morali universali, unione familiare, la cooperazione interreligiosa, l’armonia internazionale, il rinnovamento delle Nazioni Unite, la promozione della responsabilità nell’informazione e la costituzione della cultura della Pace. Trascendendo le barriere razziali nazionali e religiose, gli ambasciatori di pace contribuiscono alla realizzazione della speranza di ogni generazione, un mondo di pace e unità nel quale la dimensione spirituale e materiale della vita sono in armonia.


“Mi è stata vicina sempre con i suoi consigli legali ed il suo affetto” ha riferito al nostro giornale Caterina Villirillo madre di Giuseppe Parretta assassinato per difenderla da un pregiudicato oggi condannato all’ergastolo.

“Una grande amica ed una grande donna in difesa del rispetto dell’altro, contro ogni forma di discriminazione, di sopraffazione e violenza e per la tutela dei diritti umani e della pace – spiega con vivo dolore Maricia Bagnato Belfiore – un altra importante colonna a tutela dei diritti umani che ci lascia nello sconforto più grande, con lei perdiamo la sua saggezza, la sua conoscenza e la sua enorme generosità”

Anche il presidente della Lidu onlus Eugenio Ficorilli esprime il suo cordoglio al marito ed alla famiglia tutta, ricordando le molteplici attività svolte in sinergia con la cara Claudia Corinna Benedetti.

E per me che scrivo: abbiamo perso una donna eccezionale, ci mancherai Claudia, hai lasciato un vuoto difficile da riempire perchè sei stata competente, generosa, simpatica ed accogliente. Tante le cose da fare ancora insieme, ma sta sicura che continueremo seguendo il tuo grande esempio. 

I funerali si svolgeranno nella Parrocchia S. Anna, via Torre Morena 61, Ciampino, domani 2 settembre alle ore 15.


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]