Cinema & TeatroFeatured

La Lidu onlus e Bon’t Worry onlus al Festival di Venezia con il corto “The Women’s Angels” di Emanuela Del Zompo

By 27 Agosto 2020 No Comments

Il 5 settembre alle ore 13.00 presso lo spazio della Regione del Veneto, Hotel Excelsior – Lido di Venezia, La Lidu onlus e la Bon’t worry onlus presentano The Women’s Angels, prodotto da Cinemadamare, scritto, diretto ed interpretato da Emanuela Del Zompo, con la partecipazione per la prima volta di Rosanna Gambone

Come ogni anno dal 2007 la Regione  Veneto è presente alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia con un proprio spazio espositivo dedicato ad opere audiovisive meritevoli per il messaggio culturale e sociale. In questa edizione 2020 il 5 settembre alle ore 13.00 presso lo spazio della Regione del Veneto, Hotel Excelsior – Lido di Venezia, la Lega italiana dei Diritti dell’Uomo (Lidu onlus) in sinergia con la Bon’t worry (associazione contro la violenza sulla donna), presentano The Women’s Angels, prodotto da Cinemadamare, scritto, diretto ed interpretato d Emanuela Del Zompo con Rosanna Gambone: nel cast, Lorenzo Sammicheli, Steven Kemps, Nicolò Goattin, Natalia Simonova, Fatou Kinè Fall, Lucio Chiaradonna. Leandro Sosa ha curato la fotografia mentre Salvatore Piccirillo, il montaggio, le musiche e l’assistente regia.

Emanuela Del Zompo oltre alla regia è protagonista di questa storia che affronta importanti temi sociali come la diversità e la disabilità, in un modo mai eccessivo, ma utilizzando metafore che portano lo spettatore ad intuire pian piano le difficoltà di una donna che ha amato un uomo violento.


Raccontata in tono ironico, due donne “cosi diverse ma così uguali” sono l’una lo specchio dell’altra. Ed in effetti l’attrice disabile Rosanna Gambone alla sua prima esperienza davanti all’obiettivo, interpreta brillantemente il lato nascosto dell’anima della sposa – Del Zompo, che cela anche a sé stessa gli errori compiuti. Il confronto tra le due porterà alla riflessione profonda della protagonista che, sposa triste vestita di bianco in attesa di salire sull’altare, realizzerà nel suo animo di essere sospesa in un non tempo. Un tema caro ad Emanuela Del Zompo   che già con il fumetto ‘Grunda, l’angelo dalle ali rotte’ aveva affrontato le difficoltà delle donne che vivono un mondo violento e irrispettoso della figura femminile, difficoltà in parte vissute anche personalmente. “Non è semplice per una donna sola – spiega la Del Zompo che ha al suo attivo una lunga carriera di attrice – l’approccio al mondo dell’arte e della recitazione. Se da un lato si assiste ad un forte e schiacciante potere maschile, dall’altro le donne sono poco solidali tra loro. Questo genera invidie che possono essere più deleterie della pura violenza. Ecco perché questa volta ho voluto raccontare due donne che specchiandosi l’una nell’altra alla fine sono la stessa persona. E con la splendida partecipazione di Rosanna Gambone sono riuscita a dare evidenza alle disabilità. Il femminile quindi che è svantaggiato in partenza, ma ci si deve chiedere: chi è davvero disabile e cosa implica?

Il corto ‘The Women’s Angels’, patrocinato da Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo (Lidu onlus) e dalla Bon’t Worry onlus di cui Emanuela Del Zompo è anche socio onorario, è un invito alla riflessione profonda sul senso della vita e sui valori di umanità che sono il fulcro della nostra vita sociale. Ma è anche un invito al risveglio dell’anima, che eternamente vaga alla ricerca dell’amore.  (fonte Thedailycases.com)

Dopo la proiezione dello short movie, sarà presentato anche il fumetto La leggenda di Kaira, prodotto e diretto dalla stessa autrice e regista con i disegni di Leonhard Resehvesky.

La leggenda di Kaira è il nuovo fumetto che da un seguito alle altre opere artistiche della Del Zompo, già autrice di Grace di Monaco e Grunda, l’angelo dalle ali rotte, fumetto sul tema del femminicidio presentato alla 75° Mostra del Cinema di Venezia e alla 69° edizione di Berlino (in lingua tedesca). 

L’ autrice ha voluto di nuovo esplorare la condizione della donna nelle varie epoche storiche e lo fa con questo fantasy ambientato nel Medioevo, Rinascimento e giorni odierni. La protagonista è una Guerriera che compie un viaggio nel tempo per adempiere ad una profezia che cambierà il suo destino. Un amore ostacolato, forze oscure, allucinazioni e sogni confusi riflettono uno spirito che invoca il nome dell’Amazzone, mentre Templari e Santa Inquisizione incrociano la loro strada con il Paranormale, la risposta ad ogni domanda è celata in un vecchio monastero che custodisce un libro antico e un quadro che raffigura una donna dai capelli fluttuanti ed il suo Unicorno. Buon viaggio impavido lettore!

Il fumetto in formato e-book e versione cartacea è in esclusiva su Amazon.it (versione italiana). A breve anche la versione in inglese!
Curiosità: i personaggi del fantasy sono opera di fantasia dell’autrice che si è ispirata nella collocazione storica ai borghi medioevali delle Marche, sua terra d’origine. La voce narrante del trailer book è dell’attore Michael Segal.
“Kaira, è il mio alter ego, ma ogni donna libera ed indipendente può identificarsi in questo personaggio, dice l’autrice, la guerriera che è in ognuna di noi, ormai è esplosa!“


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]