La collaborazione di Gucci con UNICEF compie 10 anni: ne beneficiano oltre 7,5 milioni di bambini

By 3 giugno 2015Diritti umani

presenta , un cortometraggio che mostra l’effetto dell’istruzione sulla vita delle ragazze


 

 

Gucci+UNICEF+Celebrate+10+Year+Partnership+_xMYlL3_ovplRoma, 3 giugno  – Oltre 7,5 milioni di nell’Africa sub-sahariana e in Asia hanno potuto ricevere un’istruzione di qualità grazie alla collaborazione decennale di Gucci e . Per celebrare questo anniversario, oggi Gucci ha presentato Growing Tall, un cortometraggio, diretto dalla regista e video operatrice di Brooklyn Christina Voros, che mostra quanto l’istruzione possa trasformare la vita delle persone, in particolare quella di ragazze e donne.Growing Tall si focalizza sulle esperienze personali di bambini, insegnanti e genitori di una comunità rurale del Mozambico, mostrando come i progressi compiuti nel campo dell’istruzione nell’ultimo decennio si riflettano sulle loro vite. Solo in Mozambico, il numero degli iscritti alla scuola primaria è aumentato dai quasi 4 milioni del 2005 a 5,5 milioni nel 2013. In tutto il mondo, dal 2000, hanno frequentato la scuola primaria 34 milioni di bambini in età scolare in più rispetto a quanti lo avrebbero fatto se fosse continuato l’andamento precedente. Nonostante i progressi compiuti, in tutto il mondo 58 milioni di bambini in età da scuola primaria non hanno ancora accesso all’istruzione, e oltre la metà di questi è costituita da femmine.  Nell’Africa sub-sahariana, un bambino su cinque è escluso dall’istruzione. Marco Bizzarri, Presidente e CEO di Gucci, ha commentato: “Gucci è orgogliosa di celebrare 10 anni di collaborazione con UNICEF, con 20 milioni di dollari donati finora a beneficio di oltre 7,5 milioni di bambini. Siamo grati in particolare a tutti i nostri clienti e dipendenti, che hanno svolto un ruolo fondamentale per il successo della collaborazione, contribuendo a renderla la più lunga iniziativa filantropica nella storia della nostra azienda”. Continueremo a impegnarci ulteriormente nei confronti dell’UNICEF attraverso la campagna globale , fondata da Gucci nel 2013, che sostiene le donne e le ragazze”. “UNICEF è grata a Gucci e ai suoi dipendenti per il loro impegno a migliorare le vite dei bambini e il loro futuro attraverso l’istruzione”, ha dichiarato il Direttore generale dell’UNICEF Anthony Lake. “Ogni bambino dovrebbe avere una giusta opportunità nella vita. E questa inizia con il diritto allo studio. Attraverso la nostra lunga e fruttuosa collaborazione, Gucci ci ha aiutato a offrire questa opportunità a tanti bambini che non avrebbero altrimenti avuto accesso all’istruzione. E così facendo, ha fornito loro gli strumenti per costruire un mondo migliore per sé stessi e per le loro comunità”. In questi ultimi dieci anni, il contributo di Gucci a sostegno dei progetti UNICEF si è focalizzato sull’iniziativa “Schools for Africa”, che ha lo scopo di migliorare l’accesso a un’istruzione di qualità per le bambine, gli orfani e i bambini che vivono in condizioni di estrema povertà. Gucci ha sostenuto i programmi UNICEF per incrementare l’accesso all’istruzione primaria e influenzare la politica scolastica nazionale attraverso collaborazioni con governi e partner in diversi Paesi tra cui il Mozambico e il Malawi. Dal 2005, il sostegno di Gucci alle iniziative in favore dell’istruzione ha aiutato UNICEF e i suoi partner a:


 

·         Formare oltre 8.700 insegnanti ed educatori, in modo da garantire ai bambini un’istruzione di qualità che possa trasmettere loro le capacità e le conoscenze necessarie per il futuro;

·         Costruire quasi 300 aule scolastiche, che offrano un ambiente sicuro e protetto in cui i bambini possono studiare e giocare;

·         Fornire 14.600 banchi, ovvero posti adatti dove i bambini possano concentrarsi e apprendere;

·         Costruire oltre 1.800 impianti idrici e servizi igienico-sanitari nelle scuole, per avere a disposizione acqua pulita e potabile;

·         Collaborare con i governi per influenzare i cambiamenti nella politica sull’istruzione e sostenere il miglioramento dei programmi scolastici.

 

Gucci confermerà il suo impegno al fianco di UNICEF attraverso la campagna CHIME FOR CHANGE. Salma Hayek Pinault, co-fondatrice di CHIME FOR CHANGE, ha lanciato recentemente “CHIME for the Children of Syria”, un appello per raccogliere fondi da destinare all’UNICEF a beneficio dei bambini e delle famiglie colpite dalla guerra in Siria, per assicurare loro opportunità di apprendimento scolastico e servizi di sostegno. Lo scorso aprile, Salma Hayek Pinault ha incontrato i rifugiati siriani in Libano per richiamare l’attenzione pubblica sugli urgenti bisogni umanitari dei bambini e delle famiglie, le cui vite sono state sconvolte dal conflitto in Siria nel corso degli ultimi quattro anni.

Lascia un commento