Mondo

Italia-Azerbaigian: rientrata da Baku delegazione parlamentare italiana

By 14 Settembre 2015 No Comments

I senatori Sergio Divina (presidente dell’Intergruppo Italia-Azerbaijan), Hans Berger, Adele Gambaro e Nunzio Consiglio in Azerbaijan per discutere dei reciproci rapporti economici nonché delle questioni di sicurezza dei due paesi
image5Roma, 14 settembre – Una delegazione italiana ha appena ultimato una serie di importanti incontri in Azerbaijan con le massime autorità locali. Quattro i senatori guidati dal sen. Sergio Divina (presidente dell’Intergruppo Italia-Azerbaijan), che con Hans Berger, Adele Gambaro e Nunzio Consiglio, hanno avuto modo di discutere dei reciproci rapporti economici nonché delle questioni di sicurezza dei due paesi. Lo rende noto lo stesso senatore Divina. I parlamentari italiani, accompagnati da Azer Karimli presidente dell’Intergruppo Azerbaigian-Italia,  si sono incontrati con il vicepresidente del Parlamento, Valeh F. Alasgarov, con il Ministro della Cultura e Turismo, Abulfas Garayev, col Viceministro dell’Economia e Industria, Shahin Mustafayev, col ministro degli Esteri Elmar Mammadyarov nonché col presidente della Commissione Esteri Samad Seyidov e l’ambasciatore italiano Giampaolo Cutillo. ‘L’Italia per il Paese caucasico’ spiega Divina a margine dell’incontro ‘  è diventata il primo partner commerciale. Nel 2014 gli interscambi commerciali hanno superato i cinque miliardi di dollari. L’Azerbaijan è un Paese estremamente importante per il ruolo che riveste per la nostra sicurezza energetica, se pensiamo alla situazione ucraino-russa. Infatti, con le nostre sanzioni nei confronti della Russia, è a rischio il mercato primario di gas che riceviamo da quel Paese, è chiaro dunque quanto sia importante avere alternative accessibili e immediate’.image1 Fondamentale inoltre la presenza dei due senatori del Trentino AltoAdige Sergio Divina e Hans Berger sul tema sicurezza, per la similitudine delle problematiche che rappresenta oggi la questione del Nagorno Karabak, territorio azero occupato dal 1993 dall’Armenia, area di conflitto etnico fra Azeri ed Armeni. “I rapporti cordiali fra i parlamentari italiani ed azerbaigiani – conclude Divina- si riverberano positivamente nelle relazioni economiche rispettive dei nostri Paesi”.

Lascia un commento