Connect with us
Azzera la bolletta

Diritti umani

Iraq, Iacomini:”A Mosul si rischiano 1 milione di sfollati.”

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

[AdSense-A]

 

Iacomini: ” Una nuova tragedia umanitaria alle porte come in Siria e Yemen. Occorrono interventi immediati”

senza-titolo-24
“Con l’Intensificarsi delle operazioni militari per la ripresa di Mosul in Iraq 1 milione di persone rischiano di rimanere sfollate” lo dichiara Andrea Iacomini Portavoce dell’UNICEF Italia “Sono più di 213.000 gli sfollati dallo scorso maggio nell’area di Mosul e nelle zone riconquistate esistono gravi  pericoli per gli sfollati a causa di mine e ordigni inesplosi, per la presenza di cecchini e per i serrati controlli di sicurezza dei gruppi armati. Siamo inoltre molto preoccupati per le misure di sicurezza nelle aree liberate dall’IS: ragazzi ed uomini separati dalle donne e soggetti a misure di detenzione; civili esposti al rischio di maltrattamenti e a condizioni di vita inumane, un quadro davvero allarmante” prosegue Iacomini. “In tutto l’Iraq, oltre 3.344.100 persone risultano sfollate lungo 105 distretti e 3.823 aree del Paese – più di 557.300 famiglie mentre 852.300  sfollati hanno fatto ritorno nelle terre d’origine: oltre 142.000 famiglie. Il nodo della questione è che il 47 per cento di tali popolazioni è costituita da bambini sotto i 18 anni che necessitano di protezione immediata. I numeri di questo conflitto fanno impressione: sono oltre 10 milioni le persone colpite dalla guerra, 4,7 milioni sono bambini e adolescenti in urgente bisogno di assistenza umanitaria. Oltre 3,5 milioni di bambini non hanno accesso all’istruzione. Dal 2014, 1,5 milioni sono dovuti fuggire dalle loro case e quasi 1.500 bambini sono rimasti vittime di rapimenti. 915.000 bambine sono divenute spose prima del 15 anni, 575.000 i bambini costretti a lavorare. A tutto questo bisogna aggiungere più di 249.300 profughi siriani rifugiati in Iraq la metà dei quali sono bambini o adolescenti. E’ quantomai necessario, prima che questa diventi l’ennesima emergenza dimenticata, raggiungere con aiuti di primo soccorso e salvavita le popolazioni colpite nelle nuove aree di conflitto in territorio iracheno dove al pari di Siria e Yemen la situazione è al collasso” conclude
Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè

Questo si chiuderà in 0 secondi