FeaturedItaliani nel Mondo

Il MADE IN ITALY e l’importante ruolo degli Italiani nel Mondo

By 28 Agosto 2020 No Comments

Le grandi migrazioni del dopoguerra che hanno portato milioni di Italiani in terre lontane, hanno fatto sì che gli Italiani, innamorati ed attaccati visceralmente alla propria Patria, si sono fatti portatori della Cultura, delle tradizioni e di tutto ciò che possiamo chiamare “Italianità”

di Giuseppe Cossari e Paolo Buralli Manfredi (CITIM Australia)

in italy italiani all’esteroIl Made in Italy è una realtà (Marchio) conosciuto in tutto il mondo, marchio che si è affermato per i prodotti artigianali ed industriali Italiani di alta qualità, creati da mani e menti geniali che sono riusciti a fare la differenza in un mercato, quello mondiale d’un tempo, dove le comunicazioni ed i processi dell’export non erano agevolati come ai giorni nostri e dove, quindi, era veramente difficile imporsi.

Ma quale è stata la forza promotrice di quel Made in Italy che è diventato un marchio di garanzia e di qualità, che oggi tutto il mondo ci invidia e che Nazioni Europee, tentano chiaramente od in maniera subdola di limitare e distruggere con ogni mezzo? Semplice: “Gli stessi Italiani!”; sì perché le grandi migrazioni del dopoguerra che hanno portato milioni di Italiani in terre lontane, hanno fatto sì che gli Italiani, innamorati ed attaccati visceralmente alla propria Patria, si sono fatti portatori della Cultura, delle tradizioni e di tutto ciò che possiamo chiamare “Italianità”, italianità che grazie all’amore per le loro origini e la loro identità culturali sono riusciti a trasferire nei paesi che li hanno accolti.


E dunque, figli, nipoti, figli di nipoti, amici e colleghi hanno imparato ad apprezzare nel tempo tutti quei prodotti meravigliosi che l’Italia era in grado di produrre e quel modo di fare, “quell’Italianità”, che in seguito prese il nome di Made in Italy! Ed Oggi più che mai, visto questo continuo tentativo da parte di qualcuno di distruggere le identità dei Popoli, andrebbe ricordato a tutti quei giovani ed un po’ meno giovani che, quando viaggiano in altre Nazioni, quel sorriso che ci viene manifestato al sentire l’accento Italiano, non ci è donato gratuitamente, ma è il grande lavoro che gli Italiani, oriundi, prime, seconde, terze e quarte generazioni hanno e continuano a fare per la nostra Patria sui loro territori di residenza in tutto il mondo.

Oggi nel mondo di Italiani, compresi quelli di discendenza, se ne contano più di 90 milioni, Italiani che con il loro amore verso la loro Patria e verso le loro origini, sono i maggiori contributori del successo del marchio “Made in Italy”. 90 milioni di consumatori e promotori di “Italianità” su cui l’Italia può contare ogni santo giorno, 90 milioni di Italiani che comprano italiano e che consigliano di comprare italiano, 90 milioni di Italiani che mantengono e fanno conoscere la Cultura italiana e le tradizioni Italiane/Regionali a tutto il mondo.

Ma l’Italia dell’ultimo decennio si ricorda dei suoi figli fuori dai confini Nazionali? Mostra loro gratitudine per il lavoro svolto in favore di quella che loro ancora oggi considerano la loro Patria?

Noi crediamo che il Governo ed i futuri Governi che arriveranno, dovrebbero prestare molta più attenzione a tutti gli Italiani nel mondo, dovrebbero sostenerli nei momenti di difficoltà e comunicare con loro molto di più di quanto non si è fatto sino ad ora, in poche parole: “ Il Governo ed i Futuri Governi dovrebbero chiedersi, cosa può fare lo Stato Italiano per gli Italiani nel mondo? E cosa, oltre a quello che fanno ogni giorno,  gli Italiani nel mondo possono  fare per la loro Patria?”.


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]