Connect with us
Azzera la bolletta

Arte & Cultura

Giovedì 29 settembre serata di presentazione della Stagione 2016/2017 del Teatro Ermanno Fabbri di Vignola

Published

on

Tempo di lettura: 3 minuti

[AdSense-A]

 

Fino al 8 ottobre è possibile acquistare gli abbonamenti a formula fissa mentre dal 10 ottobre sarà possibile acquistare i ‘Carnet 5’ e i singoli biglietti.

senza-titolo-21

Giovedì 29 settembre il Teatro Ermanno Fabbri di Vignola apre le porte al pubblico per presentare il cartellone della Stagione 2016/2017. La conduzione della serata è affidata a Miriam Accardo, giornalista e volto noto di TRC: apre la serata alle ore 21 l’intervento di Mauro Smeraldi, Sindaco della città di Vignola, Giuseppe Pesci, Vice Presidente della Fondazione di Vignola, e Pietro Valenti, Direttore di Emilia Romagna Teatro Fondazione. Il Comune e la Fondazione di Vignola confermano la loro preziosa attenzione nei confronti del Teatro Ermanno Fabbri, Teatro che riveste da sempre ruolo centrale anche nella politica culturale dell’Amministrazione Comunale come dichiara lo stesso Sindaco: «Per Vignola il Teatro Fabbri, seppure tra le più giovani opere pubbliche della città, è diventato indiscutibilmente in questi anni un punto di riferimento, un vero strumento di diffusione di cultura e di socialità. Il rapporto tra Emilia Romagna Teatro, Fondazione di Vignola e Comune di Vignola ha realizzato sin qui in modo proficuo una visione sul territorio che è nostra intenzione proseguire e arricchire nel tempo». La serata prosegue con la proiezione dei corti di Charlie Chaplin “Dietro le quinte”, “Charlot attore” e “Charlot a teatro” con l’accompagnamento musicale dal vivo a cura di Lucio Bruni (pianoforte) e Cesare Vincenti (chitarra). La serata, a ingresso libero, è aperta al pubblico e terminerà con un rinfresco.

a-nessi-4-leg

Dal 29 settembre fino all’8 ottobre è possibile acquistare gli abbonamenti a formula fissa mentre dal 10 ottobre sarà possibile acquistare i ‘Carnet 5’. I singoli biglietti saranno in vendita dal 13 ottobre. Sul palco della sala di Via Minghelli si alterneranno nella Stagione 2016/2017 alcuni fra i grandi protagonisti della scena performativa italiana come Gabriele Lavia, Lella Costa, Alessandro Bergonzoni, Anna Foglietta e Laura Marinoni solo per citarne alcuni.
Il 13 novembre si alza il sipario del Teatro Ermanno Fabbri con L’uomo dal fiore in bocca, un folgorante atto unico di Luigi Pirandello diretto da Gabriele Lavia. Si prosegue con altri due grandi autori italiani, Eduardo De Filippo e Pier Paolo Pasolini: del primo verrà allestito il 15 marzo Non ti pago, mentre del secondo vedremo il 7 aprile la regia di Valerio Binasco per Porcile, un dramma in undici episodi confluito poi nell’omonimo film del 1969.  Spazio a grandi interpreti del panorama teatrale italiano: Marco Balianie Lella Costa danno vita al progetto Human in scena il 1 dicembre: una riflessione sul tema delle migrazioni e sul significato profondo di umanità.  E ancora grandi volti della scena italiana: Alessandro Bergonzoni andrà in scena il 17 dicembre coni suoi Nessi; il 1 aprile Laura Marinoni¸ una delle più sensibili e amate attrici italiane, vestirà i panni di Fedra nell’omonimo spettacolo diretto daAndrea De Rosa; o ancora Anna Foglietta, una delle attrici italiane al momento più attive sul grande schermo, sarà la poetessa Alda Merini ne La pazza della porta accanto, uno spettacolo di Alessandro Gassmann in scena l’8 febbraio.
Infine il 1 marzo uno sguardo oltreoceano: la regista tedesca Anna Peschke ricerca con il suo Faust un nuovo linguaggio fra Oriente e Occidente. In scena attori dell’Opera di Pechino accompagnati da musicisti cinesi e italiani.

La rassegna dedicata alla Danza si apre il 13 gennaio con La bella addormentata del Balletto di Mosca La Classique,prestigiosa compagnia di danza classica diretta da Elik Melikov e riconosciuta dal Dipartimento della Cultura della Città di Mosca. Si prosegue poi il 17 febbraio con Romeo y Julieta Tango di Luciano Padovani, uno spettacolo in cui il seducente linguaggio del tango argentino trova il suo naturale sbocco in Romeo e Giulietta. Il 3 marzo il coreografo statunitense Anthony Heinl accompagna il pubblico in Night garden, un viaggio in un mondo abitato da creature bioluminescenti che si svegliano e giocano in una dimensione incandescente.

Il 3 dicembre una proposta musicale fuori abbonamento: La principessa Sissi, l’operetta liberamente ispirata all’omonimo film di Ernst Marischka con la Compagnia Corrado Abbati.

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè

Questo si chiuderà in 0 secondi