Arte & CulturaItaliaPoliticaPrimo piano

Giovani amministratori, una scuola di formazione promossa dall’Anci per gli under 35

By 12 Febbraio 2014 No Comments

anciGiovedì 13 Febbraio alle ore 11.00 avrà luogo una conferenza stampa di presentazione del progetto a favore di otto comuni scelti con un bando

 Roma, 11 febbraio – Seminari, laboratori, webinar: partono gli otto percorsi formativi locali della scuola Anci per giovani amministratori. Dopo l’ampio riscontro di partecipazione degli scorsi anni ai corsi della Scuola organizzati a Roma per gli amministratori under 35, l’Anci ha deciso di incrementare le possibilità per i giovani impegnati nell’amministrazione delle città, con una nuova offerta formativa gratuita che si svolgerà direttamente sui territori. L’Associazione ha già selezionato tramite bando gli otto Comuni destinatari dell’iniziativa, che partirà dal prossimo marzo. Tutti i dettagli a riguardo verranno forniti nel corso della Conferenza stampa che si terrà in Anci giovedì, 13 febbraio alle ore 11,00. Parteciperanno il presidente dell’Anci, Piero Fassino, la ministra per l’Integrazione Cécile Kyenge e i sindaci dei Comuni degli otto percorsi locali selezionati dalla scuola Anci, tra cui il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli, il sindaco di Catania Enzo Bianco, il sindaco di Cuneo Federico Borgna, il sindaco di Pisa Marco Filippeschi. “L’obiettivo è chiaro: una più ampia qualificazione dei giovani è un investimento per la società”. E’ il commento della ministra per l’Integrazione Cécile Kyenge in vista della conferenza stampa . “Dopo il successo di partecipazione – prosegue Kyenge – ai corsi negli anni scorsi da parte degli amministratori under 35, la nuova offerta formativa gratuita andrà a consolidare un percorso virtuoso che è stato intrapreso con l’Accordo siglato tra il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e l’Anci”.


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]