Connect with us
Azzera la bolletta

Ambiente & Turismo

Giornata Mondiale degli Animali. Ecoitaliasolidale: maggior rispetto per gli amici a quattro zampe e per l’ambiente

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

La Giornata Mondiale degli Animali, celebrata per la prima volta il 24 marzo 1925 e voluta per ricordare l’importanza di tutti gli esseri viventi per il Pianeta e per l’uomo, fu spostata al 4 ottobre nel 1929 e ricorre ogni anno nel giorno della festa di Francesco d’Assisi, universamente considerato il patrono dell’ecologia e degli animali.

La Giornata Mondiale degli Animali (World Animal Day) come l’attenzione per l’ambiente e le problematiche inerenti il clima stanno assumendo, finalmente, sempre maggior importanza nel mondo soprattutto grazie alle costanti mobilitazioni dei giovani. Lo dichiarano in una nota Piergiorgio Benvenuti, Presidente Nazionale del Movimento Ecologista ECOITALIASOLIDALE e Cinzia Caruso Responsabile del Dipartimento difesa e benessere degli animali di Ecoitaliasolidale.

La Giornata Mondiale degli Animali, celebrata per la prima volta il 24 marzo 1925 voluta per ricordare l’importanza di tutti gli esseri viventi per il Pianeta e per l’uomo fu spostata al 4 ottobre nel 1929 e, da allora, ricorre ogni anno nel giorno della festa di Francesco d’Assisi, universamente considerato il patrono dell’ecologia e degli animali.

Oggi, il World Animal Day è un appuntamento globale che unisce il movimento animalista di tutto il mondo e si coniuga con la sensibilità globale per l’ambiente e celebra gli animali riconoscendoli come esseri senzienti e meritevoli di rispetto e di salvaguardia soprattutto per gli esemplari a rischio di estinzione.

Da parte nostra –proseguono Caruso e Benvenuti – proseguiamo a promuovere, non solo in estate, le nostre campagne finalizzate a sensibilizzare i cittadini contro l’abbandono degli animali.

“Si stima che ogni anno in Italia siano abbandonati una media di 80.000 gatti e 50.000 cani, più dell’80% dei quali rischia di morire in incidenti, di stenti o a causa di maltrattamenti”.

“Secondo una ricerca del 2019 condotta dal Censis gli italiani sono i primi in Europa per numero di animali domestici: sono presenti nel 52% delle case. Con 53,1 animali da compagnia ogni 100 abitanti, l’Italia si colloca al secondo posto in Europa, un primato estremamente positivo per il nostro Paese. Noi di Ecoitaliasolidale, come ogni anno –ricordano gli esponenti di Ecoitaliasolidale – stiamo dedicando una campagna nazionale contro l’abbandono degli animali domestici denominata “Non lo abbandoniamo, non facciamo le bestie”, con un logo disegnato da un gruppo di bambini, ricordando la celebre di Mahatma Ghandi: “la Grandezza e progresso morale di una Nazione si giudicano in base al modo in cui tratta gli animali”

Anche in questa giornata –continuano Caruso e Benvenuti – ci rivolgiamo soprattutto al segmento giovanile sul tema della sensibilizzazione e sollecitiamo le Istituzioni

nazionali e territoriali a programmare specifiche e maggiori campagne di attenzione al mondo degli animali, che a tutt’oggi, secondo il nostro giudizio, proseguono a risultare particolarmente carenti.

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè

Questo si chiuderà in 0 secondi