Connect with us

Ambiente & Turismo

Giornata dell’albero: Ecoitaliasolidale la dedica ad educazione ambientale dei più giovani

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Il presidente di Ecoitaliasolidale, Piergiorgio Benvenuti: Festeggiamo  una tradizione italiana, la dedichiamo all’educazione ambientale dei giovanissimi

Oggi, 21 novembre si celebra la Giornata Nazionale dell’Albero. Il Movimento Ecologista Ecoitaliasolidale la dedica alle giovani generazioni e quindi all’imprescindibile “educazione ambientale”.
Esprimiamo ancora una volta la soddisfazione  per la tradizione italiana sulla valorizzazione e difesa degli alberi che risale al 1898 per iniziativa dell’allora Ministro della Pubblica Istruzione , Guido Baccelli. Successivamente è stata contemplata nella legge forestale del 1923, e fu istituzionalizzata nell’art. 104: “E’ istituita la Festa degli alberi. Essa sarà celebrata ogni anno nelle forme che saranno stabilite di accordo fra i Ministri dell’Economia Nazionale e dell’Istruzione Pubblica”,  con lo scopo di infondere nei giovani il rispetto e l’amore per la natura e per la difesa degli alberi.
Nel 1951 una circolare del Ministero dell’Agricoltura e delle Foreste stabiliva che la “Festa degli alberi” si dovesse svolgere proprio il 21 Novembre di ogni anno. La celebrazione si è svolta con regolarità e con rilevanza nazionale fino al 1979, successivamente è stata delegata alle Regioni, sino a tornare di rilevanza  statale con la Legge n. 10 del 14 Gennaio 2013 che ha istituito per il 21 Novembre la Giornata Nazionale degli Alberi.


Tale giornata ha  l’obiettivo di perseguire, attraverso la valorizzazione dell’ambiente, la difesa del patrimonio boschivo, l’attuazione del Protocollo di Kyoto, la prevenzione del dissesto idrogeologico e la protezione del suolo.
Come Ecoitaliasolidale  intendiamo  contribuire a diffondere la cultura dell’attenzione ed il rispetto per l’ambiente ogni giorno e difendere il patrimonio boschivo italiano, complessivamente 10,4 milioni di ettari con 12 miliardi di alberi, che spesso a causa di lottizzazioni fuorilegge o devastazioni dovute ad incendi dolosi o a carenza di manutenzione viene fortemente compromessa.
Vorremmo ricordare che oltre 15.3 miliardi di alberi nel pianeta ogni anno vengono abbattuti per far posto ad allevamento, edilizia, agricoltura intensiva e altre attività economiche poco sostenibili. Un danno enorme per l’ambiente basti ricordare come singolarmente, ogni essenza arborea di medie dimensioni nelle città  ha la capacità di assorbire  in media tra i 10 e i 20 kg CO2 all’anno, mentre in un contesto più naturale può raggiungere anche  i 20 e i 50 kg CO2, di qui l’importanza della loro presenza.
Fra i vari progetti che Ecoitaliasolidale sta portando avanti vi è anche  quello dedicato all’educazione ambientale dei più giovani con percorsi a difesa ed a conoscenza del “nostro fratello albero” e percorsi di sport all’aria aperta, nei parchi, nelle aree verdi, accanto agli alberi.
E’ quanto dichiarano in una nota il Prof. Ennio La Malfa fra i padri fondatori dell’ambientalismo italiano e Direttore Scientifico di Ecoitaliasolidale,  Piergiorgio Benvenuti, Presidente nazionale di Ecoitaliasolidale e la campionessa del mondo di marcia, Giuliana Salce, responsabile per il Lazio dell’Associazione.