Gidon Agaza racconta gli Etiopi in Israele

By 6 marzo 2015Mondo

 Al museo Eretz Israel di fino al 25 marzo


jpegRoma, 6 marzo – Il Museo Eretz Israel di Tel Aviv ha recentemente aperto una nuova di , artista di origine etiope emigrato in Israele dall’Etiopia quando aveva 11 anni. La mostra documenta i  momenti autentici e speciali ella comunità etiope in Israele, così come i “ricordi” del passato in Etiopia attraverso documenti anche cinematografici e televisivi. Le fotografie in mostra conducono lo spettatore in un viaggio e mostrano la , la tradizionale festa che si svolge ogni anno a Gerusalemme dove si racconta tanto la vita delle comunità quanto il ricordo dell’arrivo drammatico nella Terra di Israele. Gidon Agaza era un ragazzo che comprò una macchina fotografica semiprofessionale ed iniziò a fotografare ritratti di persone nel suo stretto ambiente. Dopo aver completato il servizio militare studiò fotografia presso l’Accademia Bezalel di Design e Arti. Allo stesso tempo, ha deciso di concentrarsi sulla sua comunità, fotografarne e documentarne l’integrazione nella società israeliana raccogliendo il tutto in un archivio privato. privato. La mostra è il culmine del suo lavoro e di archivio. La festa dello è uno dei giorni santi non obbligatori che si svolge 50 giorni dopo Yom Kippur. E ‘un giorno di digiuno, purificazione e si concentra sulla cerimonia del rinnovamento dell’alleanza tra il popolo di Israele e il Signore. La cerimonia si svolge sulla cima di una alta montagna, a ricordo e a simbolo del Monte Sinai e viene eseguita dai grandi sacerdoti della comunità. La mostra si chiude il 25 marzo del 2015.

Lascia un commento