Connect with us
Azzera la bolletta

Salute

Genova, la ricerca scientifica sui tumori pediatrici premiata dal Cinque per mille

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

La Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma spicca nella classifica nazionale e tra gli enti con sede nel capoluogo ligure

La ricerca scientifica tra i settori più premiati dalle persone che hanno scelto di devolvere la quota di imposta Irpef, il Cinque per mille, che lo Stato suddivide tra enti e organizzazioni basate su attività di interesse sociale. Un dato confermato anche per enti e organizzazioni con sede a Genova, con la Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma sesta classificata e tra le prime venti nella lista dei beneficiari con sede nel capoluogo ligure.

La classifica, pubblicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate in apposita area tematica, è stata stilata considerando l’importo derivante dal Cinque per mille, anno finanziario 2022. Da qui il posizionamento della Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma, nata nel 1998 con sede legale all’Istituto “Gaslini”, destinataria per la categoria “Ricerca scientifica” di un importo pari a 183.296,92 euro risultante da scelte espresse in favore dell’ente; somma cui si aggiunge quella proporzionale ripartita dallo Stato in base alle scelte generiche, per un importo totale di oltre 232mila euro, cioè pari a 232.280,18 euro.

Un risultato consolidato, quello della Fondazione, frutto di un impegno e di una risonanza su scala nazionale da cui deriva il posto 155 della classifica nazionale su un totale di oltre 71.498 enti destinatari del Cinque per mille ammessi per l’anno finanziario 2022 in una o più categorie di beneficiari.

In particolare, la Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma seleziona e finanzia progetti di ricerca su due fronti dell’oncologia pediatrica: il neuroblastoma, tumore solido extra-cranico prima causa di morte per malattia in età prescolare, e sui tumori cerebrali pediatrici. Il tutto secondo forme di sinergia con il “Gaslini” e con altri centri di ricerca e di cura italiani animati da logiche di rete per la condivisione di saperi nell’ambito della comunità medico-scientifica.

Le radici dell’ente – sia quelle genovesi che quelle nazionali – sono, inoltre, rafforzate dalle attività di raccolta fondi dell’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma, nata trent’anni fa, sempre con sede legale al “Gaslini”, per promuovere i progetti scelti dal 1998 in poi dalla Fondazione.

Diversi i filoni di ricerca sostenuti dalla Fondazione e dall’Associazione: lo studio delle mutazioni genetiche legate allo sviluppo dei tumori, le nuove frontiere dell’immunoterapia per migliorare la risposta immunitaria al tumore, la “medicina di precisione” per intervenire in modo più mirato lì dove serve, sulle cellule malate, a salvaguardia di quelle sane, e poi la “medicina personalizzata” con l’obiettivo di cure sempre più “su misura” per ogni bambina e bambino.

Queste le dichiarazioni di Sara Costa, segretario generale della Fondazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma e presidente dell’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma: “Ringraziamo le persone che hanno donato manifestando fiducia nei nostri confronti e dando importanza alla ricerca scientifica nell’ambito dell’oncologia pediatrica. Le risorse che ogni anno arrivano dal Cinque per mille contribuiscono a sostenere filoni di ricerca innovativi che hanno dato risultati importanti in termini di livelli di sopravvivenza e di qualità della vita secondo un percorso da migliorare per nuovi, necessari, passi in avanti”.

Altre informazioni sulla Fondazione e l’Associazione si possono trovare sul sito web www.neuroblastoma.org, e sui canali Facebook, Instagram, Twitter, Linkedin e YouTube .

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè

Questo si chiuderà in 0 secondi