Francois Truffaut, poeta dell’immagine

By 4 settembre 2015Arte & Cultura

Dall’8 settembre all’11 ottobre la ospita una mostra documentaria e fotografica ideata da e curata da Giulio D’Ascenzo e . Dall’8 al 27 settembre una rassegna dei più grandi capolavori del cineasta francese accompagnerà la mostra


image002, 4 settembre, 2015- Tra i grandi registi della storia del cinema, François Truffaut è stato il solo a trasporre sul grande schermo la sua vita e le passioni che lo hanno animato, prima fra tutte quella per il cinema, raccontata esplicitamente ne i 400 colpi e in Effetto notte. Il suo stile inconfondibile nasce dal continuo confronto con i classici del passato, reinventati secondo una poetica personale fondata su grandi amori: quella per i libri in Farheneit 451, per il teatro in L’ultimo metro e non ultima quella per le donne proprio nel film L’uomo che amava le donneLa Casa del Cinema rende omaggio al grande regista francese con la mostra poeta dell’immagine – presentata dall’Associazione & Compagnia Teatroantico – aperta al pubblico dall’8 settembre all’11 ottobre accompagnata da una rassegna cinematografica dei suoi capolavori dall’8 al 27 settembre. In mostra foto di scena originali dei suoi film, brochure, manifesti, riviste e fotobuste italiane, francesi, inglesi, americane. Le testimonianze raccolte nella mostra confermano la radice autobiografica da cui nascono le storie del regista francese, a partire da frammenti di esistenza che attinge senza dubbio dalla propria esperienza, da quella degli amici, dai giornali e dai libri. Al centro della sua ricerca estetica è lo spettatore, che bisogna incuriosire, stupire, avvicinare e commuovere, tenendo sempre presente la lezione dei cineasti del passato, detentori di un segreto perduto la cui nostalgia lo tormentava. Il suo successo consiste nell’aver saputo riprodurre tale segreto nei suoi film, appassionando in tutto il mondo, spettatori di ogni nazionalità, di ogni età e di ogni cultura. Ideata da Cecilia Di Stefano e curata da Giulio D’Ascenzo e Elisabetta Centore, la mostra si avvale della supervisione artistica di uno dei più noti critici cinematografici italiani: Vittorio Giacci.

La Casa del Cinema è una struttura promossa dall’Assessorato alla Cultura e allo Sport di Roma – Dipartimento Cultura, con la direzione di Giorgio Gosetti e la gestione Zètema Progetto Cultura.

CALENDARIO RASSEGNA CINEMATOGRAFICA


Françoise Dorleac e François Truffaut8 settembre

ore 16.00 Jules e Jim

12 settembre

ore 16.00 La signora della porta accanto

13 settembre

ore 16.00 I 400 colpi

ore 18.00 finalmente domenica!

15 settembre

ore 16.00 l’ultimo metrò

19 settembre

ore 16.00 la calda amante

20 settembre

ore 16.00 baci rubati

ore 18.00 l’amore fugge

22 settembre

ore 16.00 le due inglesi

27 settembre

ore 16.00 mica scema la ragazza

ore 18.00 tirate sul pianista

Lascia un commento