Connect with us

Ambiente & Turismo

EURO 2020: la Svizzera ha scelto lo Stadio Tre Fontane come basecamp a Roma

Published

on

Lo storico impianto sportivo, gioiello dell’EUR, è stato recentemente rinnovato e organizzato con stringenti misure igienicosanitarie anti-Covid per la ripresa post-pandemia.

di Daniela Ranalli

In occasione del campionato di calcio UEFA EURO 2020, lo Stadio Tre Fontane a Roma è stato selezionato dalla squadra nazionale svizzera come basecamp per gli allenamenti. Lo storico impianto sportivo, gioiello dell’EUR, è stato recentemente rinnovato e organizzato con stringenti misure igienicosanitarie anti-Covid per la ripresa post-pandemia. Il protocollo validato per lo stadio romano include l’introduzione della speciale cabina sanificante SAFER per l’igienizzazione di staff e atleti che accedono alla struttura sportiva.

La nazionale svizzera si è preparata per la sfida contro gli Azzurri nel Gruppo A del campionato di calcio UEFA EURO 2020, di questa sera alle 21. Il team elvetico gioca sul prestigioso campo dell’Olimpico solo contro l’Italia, sfidando invece Galles e Turchia a Baku. Ha optato comunque per Roma come quartier generale per tutta la durata dell’importante manifestazione sportiva, anche grazie alla disponibilità dello Stadio Tre Fontane.

 

Lo storico impianto capitolino è stato infatti considerato il basecamp ideale per ospitare gli allenamenti della squadra. Si tratta di un’importante occasione in termini sia di visibilità per lo sport romano che di rilancio dell’economia locale, se considera l’indotto generato dall’evento in modo particolare nel quartiere EUR. Lo Stadio Tre Fontane si è dotato di un attento protocollo organizzativo nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie anti-Covid per garantire la sicurezza di tutti gli ospiti.

Per il campionato di calcio UEFA EURO 2020 il disciplinare è stato ulteriormente ampliato con l’introduzione in esclusiva di una speciale cabina di sanificazione anti-Covid. Il S.A.F.E.R., acronimo per Sanitazing Fast Entry Route, è un varco di accesso, che, tramite la combinazione di tappeto sanificante, termoscanner e nebulizzazione di soluzioni disinfettanti, garantisce in pochi istanti l’igienizzazione completa di atleti e staff prima dell’ingresso nella struttura sportiva.

“Siamo particolarmente emozionati ed orgogliosi del fatto che un team nazionale, importante quello svizzero, abbia scelto il nostro impianto come basecamp per tutta la durata del campionato di calcio europeo. Quando abbiamo preso in concessione lo Stadio Tre Fontane, la struttura era da anni in larga parte inagibile. Era il 2015: da allora abbiamo profuso un impegno costante per restituire alla Città di Roma un polo sportivo di eccellenza, capace di raggiungere il top degli standard internazionali. Nel prepararci ad ospitare la squadra nazionale svizzera, abbiamo ulteriormente alzato l’asticella in termini di qualità e sicurezza delle strutture e dei servizi offerti da questo storico stadio romano” ha dichiarato Ugo Pambianchi, Project Manager del Tre Fontane e Co-Owner del Network “Sport & Fitness Club Dabliu”.

“Sono davvero orgoglioso, come Commissario Straordinario UEFA EURO 2020, di sapere che la nazionale svizzera abbia deciso di utilizzare uno stadio romano come sede degli allenamenti in vista delle gare del girone dell’Italia. La nostra città è ricca di impianti sportivi, che rappresentano un vero e proprio fiore all’occhiello per la qualità dei servizi offerti. Lo Stadio Tre Fontane ne è la dimostrazione. Ringrazio i gestori, che ho conosciuto personalmente e che da diversi anni stanno rendendo la struttura capitolina sempre più bella e qualificata”, conferma il Commissario Straordinario UEFA EURO 2020 per Roma Capitale Daniele Frongia.

Lascia un commento
Print Friendly, PDF & Email

Categorie