Primo piano

Engadin St. Moritz, “buon gusto” nello sci

By 8 Novembre 2015 No Comments

Nei comprensori sciistici della vicina Svizzera Engadina, il livello culinario dei ristoranti di montagna non conosce limiti né altitudini. Il whisky invecchia a 3000 metri e in baita si servono piatti gourmet.

ImageProxySt.Moritz, 8 novembre- I piatti d’oro sono quelli della tradizione alpina grigionese, fatti in casa e serviti in ambienti accoglienti e pieni di fascino, nei rifugi e nei ristoranti gourmet che si trovano sulle piste da sci, all’arrivo degli impianti di risalita o lungo i sentieri innevati. Grande attenzione è riservata anche alla cucina internazionale con un pizzico di esotico: non per niente siamo a St. Moritz, capitale dell’hotellerie e della ristorazione d’alta quota. A Corviglia lo chef svizzero Reto Mathis dirige il ristorante gourmet Mathis Food Affairs; a Marguns il ristorante Stüvetta offre la più grande selezione di vini nelle Alpi; mentre in cima alCorvatsch, in una grotta a 3303 metri sul livello del mare, stagiona l’unico whisky Single Malt Orma “Corvatsch Editon”. All’anno si ricavano solo 288 bottiglie di questo squisito whisky svizzero, il cui processo di maturazione avviene ad un’altezza straordinaria. La prima botte è stata stappata appena in tempo per l’apertura della stagione e per degustarlo ci si può rivolgere al Panorama Restaurant, il ristorante a 3303 metri sulle cime del Corvatsch.

L’appetito viene in baita


ImageProxy (1)Chi ama la dolce atmosfera delle classiche baite di montagna può segnarsi questi indirizzi. L‘Ustaria Rabgiusa al Corvatsch, situata in una posizione idilliaca e ideale per gli amanti delle quiete, con grande terrazza al sole dove oziare e un menu con gustose specialità italiane: pizza, pasta e piadine. A Marguns, nel cuore del comprensorio di Corviglia, si trova la Glünetta, un rifugio tipicamente svizzero che serve rösti in diverse variazioni, raclette e fondue di formaggio. Per chi invece giunge dal Piz Nair o dalla Fuorcla Grischa, nell’accogliente baita Lej da la Pêsch, sul Corviglia, si servono piatti del giorno a prezzi modici: birre belga, caffè, tè, insalate, spaghetti, sostanziose specialità di montagna e invitanti dessert. Altre due incantevoli baite nel paesaggio superlativo del Corviglia sono ilChamanna con i piatti classici da rifugio e l’apprezzata raclette, e il Ristorante Trutz con vista sui laghi dell’Engadina: le specialità sono i tortellini, la polenta con gorgonzola e il Kaiserschmarrn.

Ristoranti gourmet
ImageProxy (2)In cima al Corvatsch a 3303 metri d’altitudine si trova il ristorante più in quota dell‘Engadina, il Panorama Restaurant, dove da quest’anno si può degustare l’esclusivo whisky  Single Malt Orma “Corvatsch Editon” che stagiona in vetta, oltre ai piatti della cucina locale con lo sguardo che spazia verso le nevi eterne e i laghi dell’Engadina. Mentre a Furtschellas il ristorante La Chüdera è una soffiata per gli amanti della pasta fresca fatta in casa. Sul versante opposto del Corviglia, invece, vale la pena fermarsi al ristorante sulla vetta del Piz Nair, alla baita El Paradiso e alla Alpina Hütte per l’ottima cucina, le grandi terrazze assolate e l‘ambiente sofisticato dove rilassarsi. Marguns (www.marguns.ch/it), raggiungibile in cabinovia da Celerina, è l’area del Corviglia dove si concentra un’ottima e varia offerta gastronomica: il ristorante self-service Marcho Allegra, la pizzeria Chadafö e il ristorante Stüvetta, ideale per pranzi gourmet accompagnati da vini scelti, da consumare in terrazza o nelle tranquille sale interne.

Tempo di aprè ski
L‘appuntamento per l’aperitivo su pista è al Quattro Bar del Corviglia, ancora in tuta e scarponi da sci. Fuori una costruzione di legno e pietra con vetrate luminose, dentro arredi progettati con uno stile elegante. Qui si servono gli sfiziosi antipasti dello chef Reto Mathis in un‘ambiente charmoso e mondano. A Marguns un altro hot spot “stellare” direttamente sulle piste è lo Sternbar con il bancone a forma di stella e il più grande assortimento di vini di tutte le stazioni sciistiche svizzere. I locali su piste sono carichi d’atmosfera ma chiudono alle cinque di pomeriggio: per proseguire la festa si può andare al Bar Finale a Celerina aperto fino alle 21. Al Corvatsch il ritrovo dell’aprè ski e di bollenti party è l’Hossa Bar con bar e grill dove si cucina american food (hamburger, chicken wings e hot dog). Aperto anche ogni venerdì notte durante la Snow Night.

Ristoranti alberghi di montagna
Il Romantik Hotel Muottas Muragl sorge a 2.456 metri sul livello del mare, in uno dei punti più panoramici di tutta l’Engadina con vista sui laghi e l’altopiano. Raggiungibile con la funicolare che parte da Punt Muragl, è un ottimo punto di partenza per escursioni in ciaspole e discese con lo slittino, ma soprattutto una meta per i gourmand. Il ristorante panoramico, fatto in legno di cirmolo e di noce, serve un mix di cucina regionale e mediterranea e menu senza glutine e lattosio. Al tramonto è la location perfetta per una cena a lume di candelao a base di fondue di formaggio. Dispone anche di 16 stanze da letto, tutte arredate in legno di cirmolo, da scegliere per soggiorni romantici e indimenticabili. www.muottasmuragl.ch/it. Ancora più in quota sorge a 3000 metri la Berghaus Diavolezza, l’albergo ristorante di montagna raggiungibile con la funivia del Diavolezza da Pontresina. È possibile scegliere se mangiare à la carte o al self service e pernottare nelle camere per gruppi o da 2 a 4 letti. www.diavolezza.ch/it

Offerta “Hotel + skipass”
Gli ospiti della regione Engadin St. Moritz che trascorrono più di una notte nei 100 hotel partner dell’iniziativa, ricevono lo skipass al prezzo di 35 CHF (ca 33 euro) per ogni giorno del loro soggiorno. L’offerta comprende inoltre l’utilizzo gratuito dei trasporti pubblici dell’Alta Engadina ed è valida per l’intera stagione invernale fino al 22 maggio 2016.


Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com