Connect with us
Azzera la bolletta

Arte & Cultura

Elisabetta Corneo artista della pastafrolla

Published

on

Tempo di lettura: 5 minuti

Elisabetta Corneo è architetto ed appassionata di dolci: “tutte le attività  manuali mi hanno sempre attratto molto e e dalla fusione di tutto ciò sono venute fuori le mie “Artefrolle”, dolci “architettonici” creati con la pasta frolla”

Di Francesca Rossetti

I dolci sono senz’altro la delizia del palato per eccellenza ma possono essere delle vere e proprio opere d’arte regalo per gli occhi come le splendide creazioni di Elisabetta Corneo di Artefrolla.

Chi è Elisabetta Corneo e come nasce la passione per la pasticceria?

Sono  architetto ed appassionata di dolci, tutte le attività  manuali mi hanno sempre attratto molto e e dalla fusione di tutto ciò sono venute fuori le mie “Artefrolle”, dolci “architettonici” creati con la pasta frolla che mi  hanno permesso di conciliare i miei studi con la mia passione dolce ed il risultato col passare degli anni è stato sempre più appagante.

Ho iniziato a costruire con la frolla nel 1990, intanto che frequentavo la facoltà di Architettura,  era uno dei mie hobby preferiti; poi nel 2011 ho cominciato a trasformarlo nel mio lavoro.

Nel 2014, su richiesta, ho iniziato ad insegnare la mia tecnica in giro per l’Italia e ad avere un seguito di appassionate che hanno sposato la mia filosofia: creare attraverso la frolla una validissima tecnica di decorazione dei dolci, decori belli, originali, creati con una ricetta semplice (quella delle mie crostate), genuina e soprattutto squisita da mangiare, perchè per me questo  è l’importante, che un dolce sia prima buonissimo, poi bellissimo!!!!

Dal 2018, affiancata nel mio cammino  da validissime collaboratrici/amiche, gestisco un gruppo meraviglioso su Facebook: Quelli che  la pasta frolla ce l’hanno nel cuore – Gruppo di Artefrolla, dedicato alla formazione e che raccoglie tutte le mie corsiste e molte altre ragazze appassionate di frolla.

Da novembre 2020 abbiamo cominciato a proporre corsi dimostrativi online, ottenendo grandi soddisfazioni anche con questa modalità.

  Artefrolla, caratteristiche della pastafrolla e come si usa per la realizzazione di  opere monumentali

La mia frolla è di tipo classico ed è quella che ho sempre usato anche per le mie crostate. La ricetta è a disposizione di tutti, all’interno del mio gruppo facebook, ha una  buona friabilità   ed anche una sua fragilità. Potrei forse semplificarmi la vita ed usare frolle più resistenti per fare alcuni miei lavori ma non voglio scendere a compromessi sulla bontà.

E’ con quello scopo finale (la bontà) che il collante preferito con cui unisco i pezzi è il cioccolato fondente che con la frolla si sposa benissimo. Nei concorsi invece per non sporcare utilizzo come colla una pasta di zucchero diluita con acqua che mi garantisce anche un’ottima resistenza.

Premi vinti e come nasce la riproduzione di un monumento famoso

I premi piu’ importanti che ho vinto sono:

  • ‘Campionessa Nazionale di Pasticceria Artistica 2013’ medaglia d’oro assoluto agli Internazionali d’Italia – Massa Carrara 4-7 marzo 2013
  • Medaglia d’oro al Salon Culinaire Mondial, Basilea 22-27 novembre 2013
  • Medaglia d’oro al Culinary World Cup, Lussemburgo 22-26 novembre 2014
  • Medaglia d’oro all’ IKA/Olympiade der Koche – Erfurt 22-25 ottobre 2016
  • Medaglia d’oro al Culinary World Cup, Lussemburgo 24-28 novembre 2018
  • Medaglia d’argento all’ IKA/Olympiade der Koche – Stoccarda 14-19 febbraio 2020
  • Medaglia d’oro al Culinary World Cup, Lussemburgo 26-30 novembre 2022

Ci tengo sempre a dire che le medaglie  sono legate ad un punteggio in centesimi, prendere oro non vuol dire essere arrivata prima ma aver preso un punteggio da 90 a 100, ci sono più ori, più argenti e più bronzi. Io sono fiera delle mie madaglie ma questa puntualizzazione mi è sempre sembrata doverosa.

Per quanto riguarda la realizzazione delle opere, una volta scelto il monumento mi scarico da internet tutti i disegni e le foto che trovo su di esso e vado a visitarlo virtualmente con Street View di Google Maps. Devo capire com’è fatto in ogni sua parte prima di creare il suo cartamodello. Decido  la scala di riproduzione e di conseguenza il dettaglio con cui realizzerò l’opera e comincio a ridisegnare tutto su Autocad. Se trovo le immagini di piantine, prospetti e sezioni   è sicuramente più facile ma non sempre ciò avviene, altrimenti ricostruisco le misure dalle foto cercando di scegliere quelle in cui  siano meno falsate dalla prospettiva. Questa è la parte più difficile, creare il cartamodello e decidere come realizzare ogni singola parte dell’opera. Finito il progetto, deciso tutto, mi sento come se fossi in dirittura di arrivo, anche se magari mi mancano 200 ore di lavoro, ma non importa, sono serena e procedo spedita perché so esattamente cosa devo fare. Impasto la frolla dei vari colori che mi servono (utilizzo solo colori naturali derivanti da polveri  di frutta e verdura), stendo la frolla, taglio i pezzi, li decoro, cuocio e poi li assemblo. Finito!

Cosa si intende per pasticceria artistica e torte monumentali?

Sono quelle opere di pasticceria create per eventi importanti, come matrimoni, pranzi o cene di gala, feste e ricorrenze speciali. Piccole e grandi opere d’arte create per stupire, incantare e rendere ancora più speciali questi eventi.

Che cos’è il cake design ed in cosa si distingue dalla pasticceria tradizionale?

Il Cake design è principalmente una pasticceria di decorazione, realizzata con la pasta di zucchero. Io non sono una cake designer, lavoro la frolla da più di 30 anni e da sempre ho cercato di proporla come una valida alternativa alla pasta di zucchero nella creazione e decorazione dei dolci…ho sempre pensato che la frolla avesse una grandissima potenzialità in più , è squisita e si mangia dalla prima all’ultima briciola, non è solo la decorazione, è la torta stessa! La pasta di zucchero invece spesso e volentieri si lascia nel piatto.

MI occupo di formazione dal 2015 (dopo aver affinato la tecnica partecipando a concorsi internazionali) in quel periodo ho inventato la dicitura ‘pasta frolla artistica’ per definire i miei lavori ed i miei corsi e nessuno sapeva cosa fosse, ora la frolla artistica è sulla bocca di tutti, tutti ci si dedicano e vogliono imparare ad usarla al meglio. Mi fa piacere, ne stanno capendo le potenzialità, il tempo mi ha dato ragione ed è una gran bella soddisfazione.

Dolci da Lei ideati

Ho sempre amato le opere architettoniche e ne ho realizzate parecchie in questi anni per concorsi, fiere, dimostrazioni, programmi televisivi, collaborazioni artistiche….Ma per le ragazze che mi seguono e apprezzano i miei lavori il riprodurre quel tipo di lavoro risulta molto difficile. In questi anni ho quindi creato opere e tecniche molto più alla portata di tutti. In particolare nel periodo del lockdown ho ideato e depositato 2 brevetti a tutela di altrettante tecniche innovative: i Frollabordi ed i Frollastecchi e solidi di frolla. I primi permettono di realizzare gusci di frolla di qualunque forma senza l’utilizzo di stampi (è un po’ una magia!), i secondi permettono di creare solidi di frolla anche qui delle forme più svariate con stampo autoprodotti facilmente. Entrambi possono essere farciti con mille preparazioni diverse.

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè

Questo si chiuderà in 0 secondi