Connect with us

Attualità

D’Uva, 5Stelle: abolire regime IVA per il terzo settore

Published

on

Tempo di lettura: < 1 minuti

Aggravare questi enti, che stentano spesso a coprire le spese sostenute, con un regime fiscale costoso significa indurre tante belle realtà ad abbandonare progetti sociali profondamente importanti per le nostre comunità

“Evitare che gli enti del terzo settore siano assoggettati al regime IVA è un atto di giustizia per il quale tutti, all’unanimità, dovremmo lavorare. Al di là dei singoli partiti e dei colori politici, è necessario essere coesi rispetto a scelte così importanti per il nostro Paese”. A dichiararlo è il Deputato Questore Francesco D’Uva.

“Il terzo settore promuove un modello di presidio e sviluppo sociale che, negli anni, si è dimostrato vincente – spiega D’Uva -. Un sistema complementare alle nostre Istituzioni, fondato su competenze multidisciplinari e trasversali, che supporta costantemente i cittadini, come accaduto anche in occasione dell’emergenza sanitaria. Aggravare questi enti, che stentano spesso a coprire le spese sostenute, con un regime fiscale costoso significa indurre tante belle realtà ad abbandonare progetti sociali profondamente importanti per le nostre comunità”. E conclude: “Il volontariato è linfa vitale per l’Italia. Per questo continueremo a batterci affinché si abroghi la norma fatta approvare dalla Lega al decreto fiscale e si trovi una soluzione politica adeguata. E lo faremo attraverso tutti gli atti parlamentari a nostra disposizione arginando gli effetti del regime IVA e mettendo gli enti del terzo settore in condizione di portare avanti le loro attività senza il pensiero di nuove ulteriori spese”.

Print Friendly, PDF & Email