Connect with us

Italia

Droga e pedofilia nel delitto dell’insegnante Gloria Rosboch

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

Nell’ ultimo interrogatorio, svoltosi mercoledì 13  aprile e protrattosi dalle 10 alle 18  sono emersi nuovi particolari inquietanti legati al mondo della pedofilia, del traffico della droga e dell’usura, che saranno oggetto di ulteriori indagini

di Roberta Grendene 

3656confronto_defilippi_obert_omicidio_rosboch_pontilenewsRoma, 15 Aprile – Reciproche accuse e insulti tra Gabriele De Filippi e Roberto Obert, accusati dell’omicidio della professoressa Gloria Rosboch, nel corso del faccia a faccia tra i due svoltosi davanti al procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando. L’ insegnante di Castellamonte è scomparsa il 13 gennaio scorso e dal primo momento i genitori hanno temuto per la vita della figlia insospettiti dal modo di agire del  De Filippi. Il giovane, nell’ ottobre del 2014, con raggiri era riuscito a farsi consegnare dalla donna i risparmi di una vita, 187 mila euro, con la promessa di costruirsi una nuova vita insieme all’ estero. Gloria Rosboch, scoperto l’ inganno, aveva minacciato di denunciarlo e questo aveva creato apprensione e paura a Gabriele. Da qui la decisione di eliminarla con l’ aiuto e la complicità dell’ amante Roberto Obert. La donna è stata gettata viva in una vasca di decantazione dell’ acqua dalla quale è stata estratta cadavere. I due responsabili dell’ atroce delitto si sono sempre accusati a vicenda e non è ancora chiara la dinamica dell’ omicidio. Sono tante le domande che si pongono gli investigatori, tra cui perchè Gloria ha accettato di incontrare Gabriele De Filippi ? Forse quest’ ultimo le ha mostrato il borsone pieno di banconote false e le ha fatto credere che erano i 187 mila euro che voleva restituire? Oppure Gloria è stata costretta a seguirlo sotto la minaccia di una pistola che il fratello ha rivelato Gabriele possedesse?  Arma che finora non è stata ritrovata.  Secondo la terza ipotesi, ritenuta la  più realistica dagli investigatori, il giovane avrebbe atteso l’ insegnante all’ uscita della scuola; poi, mostrandole il borsone con i soldi, l’ avrebbe invitata  a salire su un’ auto con alla guida un amico pronta a portarli in aeroporto. Con volo e posti  già prenotati. Nell’ ultimo interrogatorio, svoltosi mercoledì 13  aprile e protrattosi dalle 10 alle 18 salvo una breve pausa per il pranzo, sono emersi nuovi particolari inquietanti legati al mondo della pedofilia, del traffico della droga e dell’usura, che saranno oggetto di ulteriori indagini. Gabriele De Filippi, infatti, ha rivelato che Obert si è recato spesso in Thailandia, facendo anche i nomi dei complici che avrebbero partecipato incontri con minori e preso parte ai viaggi in Oriente. Da parte sua Obert ha parlato dell’uso di droga durante gli incontri e i festini. L’unico dato su cui De Filippi e Obert si sono mostrati d’accordo è stato sulle modalità dell’uccisione di Gloria Rosboch. Entrambi hanno affermato che la professoressa era ancora viva quando è stata gettata nel pozzo. Le deposizioni e le reciproche accuse di De Filippi e Obert hanno aperto nuovi scenari sul traffico di droga, pedofilia e usura, ora al vaglio degli inquirenti. “Stanno uscendo dall’interrogatorio cose inenarrabili” hanno dichiarato  i legali che difendono Obert e De Filippi. 

Print Friendly, PDF & Email