Dopo l’anteprima al Toronto Film Festival arriva al cinema Arcade Fire: The Reflektor Tapes

By 6 ottobre 2015Arte & Cultura

Un’esperienza cinematografica unica, un paesaggio sonoro e visivo caleidoscopico, un incrocio tra documentario, arte, musica e storia personale per narrare la creazione dell’ultimo album della band. Con la presentazione in anteprima assoluta per il cinema di un nuovo brano inedito


ArcadeFire_LOCokRoma, 6 ottobre- Diretto da (vincitore nel 2013 del premio Grand Jury al Sundance Film Festival per il miglior cortometraggio), co-prodotto dalla pluri-premiata (‘20.000 Days on Earth’ e ‘Shut Up and Play the Hits’) e da , è un film del tutto diverso dagli altri e propone un’esperienza cinematografica autentica nella quale si incontrano documentario, musica, arte e storie personali. Un evento accolto dai fan del mondo con enorme entusiasmo e che arriverà nelle sale italiane solo per due giorni, mercoledì 14 e giovedì 15 ottobre (l’elenco dei cinema è disponibile su www.nexodigital.it). Oltre a presentare i brani estratti da “Reflektor” e da altri album del loro storico catalogo, Arcade Fire: The Reflektor Tapes offrirà agli spettatori la possibilità di ascoltare per la prima volta un nuovo brano inedito, e gustarsi un esclusivo filmato di 20 minuti mai mostrato prima, girato appositamente per il pubblico delle sale cinematografiche. In occasione dell’evento, gli Arcade Fire hanno deciso di rendere disponibili per tutti i loro fan 6 nuovi brani inediti. I 6 brani saranno disponibili in versione digitale dal 25 settembre, contenuti in una speciale edizione Deluxe Digital, mentre il 16 ottobre sarà in vendita una musicassetta contenente i soli inediti (TRACKLIST: 1. Apocrypha,  2. Women of a Certain Age, 3.  Flashbulb Eyes; 4. Soft Power; 5.Get Right; 6. Crucified Again).

Arcade Fire: The Reflektor Tapes

Come nasce l’album di una band amata in tutto il mondo? Come passa dalla testa degli artisti alla sala incisioni e ai palchi di tutto il pianeta? Con quali passaggi creativi e in che modo? Arcade Fire: The Reflektor Tapes racconta tutto questo ed è l’affascinante spaccato della realizzazione di “Reflektor”, l’ultimo album degli Arcade Fire che ha conquistato un enorme consenso di critica e di pubblico raggiungendo i vertici delle classifiche dei dischi più venduti. Il film racconta l’esperienza dell’album trasportando lo spettatore in un paesaggio sonoro e visivo caleidoscopico e tracciando passo dopo passo il percorso creativo della realizzazione del disco, dalle prime fasi della scrittura in Giamaica alle sessioni di registrazione a Montreal, dal concerto improvvisato in un hotel haitiano la prima notte di Carnevale, fino al loro show mozzafiato nelle arene “imballate” di Los Angeles e Londra. Il pubblico avrà dunque l’opportunità di rivivere sul grande schermo i concerti sbalorditivi del Reflektor tour, concepiti per garantire la migliore definizione cinematografica e un potente audio surround. Il film offrirà inoltre a tutti i fan la rara opportunità di esplorare sotto la superficie della musica per avvicinarsi ancora di più alla band. Gli Arcade Fire hanno infatti concesso al regista un accesso totale e senza precedenti alle proprie giornate con lo stupefacente risultato di unire in modo fluido filmati personali inediti, interviste, testimonianze del processo di registrazione e momenti catturati dalla band stessa.


 Arcade Fire: The Reflektor Tapes è distribuito in Italia da Nexo Digital in collaborazione col media partner Radio DEEJAY.

 Kahlil Joseph

Pluri-premiato regista di Los Angeles, il suo cortometraggio suggestivo e magistralmente realizzato “Until the Quiet Comes”, distribuito da Flying Lotus, ha ricevuto un grande apprezzamento dalla critica e ha vinto il Grand Jury al Sundance Film Festival del 2013 per la categoria cortometraggi, oltre al premio Video dell’Anno ai Music Video Award britannici (edizione 2013). Kahlil ha lavorato con alcuni tra i più influenti artisti tra cui Kendrick Lamar and FKA Twigs. Il risultato di una successiva collaborazione con Kendrick Lamar è l’installazione a due schermi dal titolo “Double Conscious”, opera esposta al Museo di Arte Contemporanea di Los Angeles durante tutto il 2015.

 Arcade Fire

Il loro album di debutto “Funeral”, pubblicato nel 2004 e osannato dalla critica, è stato tra i più votati nelle classifiche dei “Migliori Album del Decennio” dalle testate più autorevoli, quali NME, Pitchfork, Guardian, Mojo e molte altre. Il secondo album “Neon Bible”, pubblicato nel 2007 ha debuttato al n. 2 in Gran Bretagna e nella Billboard Hot 100 americana. Nel 2011 sono stati premiati con il Grammy Award per il loro terzo album di studio “Suburbs” (pubblicato nel 2010) e con due Brit Award nelle categorie Miglior Gruppo Internazionale e Miglior Album. Il quarto album “Reflektor” pubblicato nell’ottobre 2013, ha raggiunto i vertici delle classifiche internazionali, debuttando direttamente al n. 1 negli Stati Uniti, in Gran Bretagna, in Canada e in vari altri paesi. L’album è stato supportato dall’ambizioso tour mondiale che ha ricevuto enormi consensi dal pubblico in estasi.

 

Lascia un commento