Connect with us

Diritti umani

Dichiarazione del portavoce Unicef Italia Andrea Iacomini

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

Migranti: ” in nome del Giubileo e della carità umana fermiamo la morte di bambini in mare. E’ vergognoso”

Migranti-allarme-dell’Unicef-“Il-Mar-Egeo-sta-diventando-la-tomba-di-troppi-bambini”Roma, 09 dicembre 2015 – “Il Mar Egeo oggi, come le nostre coste fino a ieri, sta diventando la tomba di troppi bambini. Non possiamo più permetterlo” dichiara Andrea Iacomini, portavoce UNICEF Italia, commentando la tragica notizia di un barcone di migranti rovesciatosi questa mattina di fronte alle coste della Turchia. Undici persone sono morte, tra cui 5 bambini. “Non ne possiamo più di leggere frasi come «ennesima tragedia nel mar Egeo». Oggi hanno perso la vita 5 bambini, ieri altri sei tra cui un neonato e così ogni settimana senza. Non riusciamo nemmeno più a contare il numero dei naufragi, dei morti, dei migranti che hanno perso tutto nel tentativo di raggiungere l’Europa solcando questa porzione di mare tra la Grecia e la Turchia. Ogni settimana, ogni giorno muoiono dei bambini in mare. Questa situazione è sotto gli occhi di tutti – continua Iacomini – ed è vergognoso che, nonostante siano mesi che notizie del genere rimbalzino sui mezzi di comunicazione, nessuno faccia qualcosa per mettere fine a questa ecatombe. Mi rivolgo a tutti i vertici politici e istituzionali d’Europa e del nostro Paese in nome del Giubileo della Misericordia iniziato ieri, poniamo fine a questo scempio senza precedenti”. Nel mondo sono 232 milioni i bambini costretti a vivere in zone e regioni coinvolte nei conflitti armati. Circa 250 mila bambini e bambine hanno dovuto imbracciare un’arma. La loro unica speranza è arrivare in Europa, “gli stiamo togliendo anche questa” conclude.

L’UNICEF ha lanciato il suo appello annuale di raccolta fondi  di 1,1 miliardi di $ per il 2016- a sostegno dei suoi programmi all’interno della Siria e nei paesi vicini.

Sul dramma dei bambini siriani fa tappa a Roma lo Spettacolo Teatrale: “IN VIAGGIO (verso il giorno dopo)” con protagonista i l Portavoce dell’UNICEF Italia Andrea Iacomini: due serate al Teatro dell’Orologio il 15 e 16 dicembre, alle ore 21,00  info su:http://www.teatroorologio.com/eventi-speciali/in-viaggio-verso-il-giorno-dopo.html

Nell’ambito della Campagna “Bambini in pericolo-Non è un viaggio. E’ una fuga” l’UNICEF Italia ha lanciato la petizione “Indignamoci!” per i diritti dei bambini migranti e rifugiati. E’ possibile è possibile aderire on-line www.unicef.it/indigniamoci.

Sostieni la campagna UNICEF “Non è un viaggio. E’ una fuga. AIUTA I BAMBINI IN PERICOLO” con donazioni su www.unicef.it/bambininpericolo

E’ possibile donare  anche tramite:

– bollettino di c/c postale numero 745.000, intestato a UNICEF Italia,

– telefonando al Numero Verde UNICEF 800 745 000

– bonifico bancario sul conto corrente intestato a UNICEF Italia su Banca Popolare Etica: IBAN IT51 R050 1803 2000 0000 0510 051.

Print Friendly, PDF & Email