Italia

Coronavirus – Rivelatore senza confini

By 13 Marzo 2020 No Comments

La superficialità dei nostri comportamenti, ignorando le più semplici forme di prevenzione e di senso civico, hanno messo e stanno mettendo a dura prova la stabilità dei nostri pensieri

di Chiara Cazzanti

Coronavirus. Una parola che riecheggerà nelle nostre menti ancora per molto tempo e sarà ricordata dai posteri come fenomeno socioculturale. Una desertica Piazza del Duomo sotto gli occhi di una Madonnina incredula, Corso Como priva degli schiamazzi alticci dei consumatori di Spritz, i Navigli con un insolito mai udito fiottare dell’acqua. Non stiamo vivendo un normale wee-kend di Ferragosto, ma un periodo di zona d’ombra senza un termine indicato.

Questa è la nostra Milano, sconosciuta ai nostri occhi e con un’identità stravolta. La ragnatela di indifferenza seguita dal rancore verso la Cina, il primo paese ad essere colpito, ha come risvolto ironico il concretizzarsi dell’impensabile: l’Italia tra le nazioni con più contagiati nel mondo, con conseguente emarginazione e discriminazione da esso; ma è proprio dalla tanto discussa Cina che giunge un perfetto esempio di umanità e comprensione, mettendo a disposizione per il nostro paese mascherine protettive, dispositivi medico respiratori e vere e proprie raccolte fondi.


Si potrà pensare che il gesto sia stato dettato da un indelebile senso di colpa, ma non vi erano obblighi e nulla ci era dovuto. La superficialità dei nostri comportamenti, ignorando le più semplici forme di prevenzione e di senso civico, hanno messo e stanno mettendo a dura prova la stabilità dei nostri pensieri.

Lo smottamento delle nostre coscienze, che si verifichi nel luogo in cui lavoriamo o più verosimilmente tra le mura di casa, si spera avvenga il prima possibile con sensibilità, solidarietà e profondo rispetto verso il prossimo. Covid-19 questo è il suo nome. È una pestilenza, non nel senso virale della parola, ma nel vero senso del male, gli uni verso gli altri.

Lascia un commento

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]