Onu, sotto accusa il regime in Corea del Nord

corea_del_nord_kim-300x225Un rapporto stilato dal Consiglio per i diritti umani dell’Onu inchioda il governo di Pyongyang alle sue responsabilità nell’attuazione di un sistematico genocidio per azzerare gli oppositori politici

Roma, 18 febbraio –  Ci è voluto un anno di lavoro della Commissione d’inchiesta Onu sulla Corea del Nord,  per stilare le 400 pagine del rapporto che inchioda Pyongyang alle sue responsabilità nell’attuazione di un sistematico genocidio per azzerare gli oppositori politici. Le testimonianze raccolte dai funzionari Onu, cui è stato negato l’ingresso in Corea del Nord, non lasciano dubbi sulle violente atrocità messe in essere in questo paese per tacitare il dissenso. Torture, riduzione in schiavitù, violenze a sfondo sessuale: sono alcune delle pratiche utilizzate contro persone accusate e imprigionate per crimini di vario tipo e per motivi politici. Tra le testimonianze citate nel rapporto, molte raccontano di fatti molto crudi e di torture subite anche soltanto per aver guardato una soap opera straniera. Il documento sarà reso pubblico il prossimo marzo. Per tutta risposta Pyongyang fa sapere che il rapporto è basato su “informazioni false fornite da forze ostili” al regime “sostenute da Stati Uniti, Europa e Giappone”.

 

 

 

 

Australia, un fumetto nega il diritto d’asilo: ‘nessuna speranza’ per i migranti

fumettoL’Australian Department of Immigration and Citizenship ha diffuso macabre vignette per scoraggiare viaggi della speranza della popolazione asiatica verso le coste australiane

 Melbourne, 18 febbraioIl governo di Tony Abbott continua a stupire per l’assoluta disattesa  in termini di diritti umani, nei riguardi dei richiedenti asilo di provenienza asiatica che tentano di approdare sulla costa australiana a bordo di barconi fatiscenti. Dopo le controverse notizie secondo le quali la marina australiana tiene a bada con le armi imbarcazioni cariche di persone in fuga da  regimi totalitari, respingendole al mittente, l’ultima trovata dell’Australian Department of Immigration and Citizenship per scoraggiare i migranti, è una storia a fumetto dedicata alla sorte che i boat people subiranno se tenteranno di entrare in Australia. Il racconto in vignette culmina con le immagini di richiedenti asilo che languono miseramente in campi pieni di zanzare, in cui campeggia la scritta ‘ Nessuna speranza. Non troveranno casa in Australia’. Un modo cinico e  poco elegante per far capire, a persone che hanno un disperato bisogno di mettersi al riparo da conflitti, torture e persecuzioni, che la sorte che li aspetta in Australia è peggiore di quella da cui stanno fuggendo. Continue Reading

Giovani amministratori, una scuola di formazione promossa dall’Anci per gli under 35

anciGiovedì 13 Febbraio alle ore 11.00 avrà luogo una conferenza stampa di presentazione del progetto a favore di otto comuni scelti con un bando

 Roma, 11 febbraio – Seminari, laboratori, webinar: partono gli otto percorsi formativi locali della scuola Anci per giovani amministratori. Dopo l’ampio riscontro di partecipazione degli scorsi anni ai corsi della Scuola organizzati a Roma per gli amministratori under 35, l’Anci ha deciso di incrementare le possibilità per i giovani impegnati nell’amministrazione delle città, con una nuova offerta formativa gratuita che si svolgerà direttamente sui territori. L’Associazione ha già selezionato tramite bando gli otto Comuni destinatari dell’iniziativa, che partirà dal prossimo marzo. Tutti i dettagli a riguardo verranno forniti nel corso della Conferenza stampa che si terrà in Anci giovedì, 13 febbraio alle ore 11,00. Parteciperanno il presidente dell’Anci, Piero Fassino, la ministra per l’Integrazione Cécile Kyenge e i sindaci dei Comuni degli otto percorsi locali selezionati dalla scuola Anci, Continue Reading

Mandela, per Kyenge una luce che non si spegnerà mai

mandela_traditional_costumeIl ministro all’Integrazione su scomparsa Nelson Mandela: ‘lascia a tutto il mondo un messaggio di convivenza civile’.

Roma, 6 dicembre – “Piango un uomo, un simbolo, un’icona che ha dedicato la propria vita ai valori della fratellanza e della non violenza”. Lo ha dichiarato la ministra per l’Integrazione Cécile Kyenge dopo aver appreso della scomparsa del Premio Nobel per la pace Nelson Madiba Mandela. “Lascia a tutto il mondo – ha proseguito la ministra – un messaggio di convivenza civile che ci ha accompagnato per tutto il XX secolo e che accompagnerà le future generazioni nei secoli a venire. Si è spento l’uomo ma ha lasciato accesa la sua luce, una fiamma che dovremo continuare ad alimentare trasmettendo il suo essere, i suoi insegnamenti. In lui mi sono riconosciuta interamente e, nonostante la sua vita complicata, ci ha sempre donato un sorriso. Da oggi – ha concluso Kyenge – si affianca ai grandi della storia, quei grandi che, con il loro esempio, continuano ad indicarci la via da percorrere”.

 

Reggio Calabria, moderata crescita delle imprese su territorio provinciale

cciaa rcStato e dinamiche dell’economia reggina nel 3° trimestre 2013 ed evoluzione del sistema imprenditoriale

Roma, 20 novembre – La dinamica delle imprese della provincia di Reggio Calabria nel terzo trimestre 2013 mostra, in termini tendenziali, un calo sia delle iscrizioni (460, a fronte delle 666 del terzo trimestre 2012), sia delle cancellazioni non d’ufficio (309, contro le 493 del terzo trimestre 2012). Nel complesso, le iscrizioni superano di quasi il 50% le cancellazioni, generando un saldo attivo di 151 unità. Il tasso di crescita dello stock (0,3%) conferma una dinamica moderatamente positiva, non molto distante da quella registrata nel terzo trimestre del 2012 (0,35%) o del 2011 (0,32%). Una crescita che, tuttavia, non risulta sufficiente ad assorbire i saldi negativi registrati dall’inizio dell’anno in corso, generando così una lieve contrazione annuale del numero di imprese registrate, ora sceso al di sotto delle cinquantamila unità (49.836, quasi un punto percentuale in meno rispetto alle 50.303 di settembre 2012).  Continue Reading

Sanita’ Lazio, regione impari che tra i sindacati rappresentativi c’è Fials/Confsal

fials_confsalLa segreteria provinciale di Roma -Fials invia richiamo al presidente Zingaretti

Roma, 20 novembre – “Con evidente disappunto vorremmo rispondere al presidente del Lazio Nicola Zingaretti che oggi nella sua relazione in seno al Consiglio regionale del Lazio ha citato con convinzione di aver iniziato un percorso di incontri e confronti con i sindacati rappresentativi della sanità regionale: Cgil, Cisl Uil e Ugl. Tra costoro anche la Fials/Confsal è rappresentativa a livello regionale, aziendale e distrettuale da decenni oramai”. Lo dichiara la segreteria provinciale di Roma di Fials. “Ci auguriamo che con questa considerazione e precisazione il presidente Zingaretti, i suoi fidi collaboratori ed esperti di comunicazione imparino che – aggiunge la nota – tra le organizzazioni sindacali c’è anche la nostra. E ci auguriamo che – conclude la nota -, con solerzia e rispetto di tutti i lavoratori iscritti che rappresentiamo, il presidente-commissario e i rappresentanti della Cabina di regia convochino la Fials ai tavoli di contrattazione e confronto”.

 

 

Sardegna, Kyenge, vicinanza e solidarietà al popolo sardo

sardegnaIl ministro all’Integrazione su tragedia Sardegna che ha causato 16 morti e circa 3mila senza tetto

Roma, 20 novembre – “Sono profondamente addolorata e seguo con angoscia l’evolversi dei tragici eventi che stanno colpendo duramente la Sardegna ed esprimo solidarietà alle famiglie delle vittime”. Lo ha dichiarato la ministra per l’Integrazione Cécile Kyenge in seguito al violento nubifragio che ha messo in ginocchio la popolazione sarda. “Recentemente ho visitato questa terra bellissima e ho sentito tutta la forza di una popolazione tenace e accogliente che, ne sono sicura, non si arrenderà di fronte a questa calamità naturale”. Oltre ai 16 morti, causati dal violento passaggio del ciclone Cleopatra sull’isola, sono circa 3mila le persone rimaste senza casa, ospitate in case di gente comune, strutture comunali, alberghi o da parenti, e  37 le organizzazioni di volontariato locale che hanno dato supporto e assistenza alle popolazioni sfollate subito dopo l’evento davvero tragico per la Sardegna.

 

Immigrazione, presentato a Roma il Dossier Statistico 2013

dossier-270x151Dal rapporto curato da Idos e Unar emerge che la corretta comunicazione è alla base di ogni comportamento non discriminante e finalizzato ad una politica di integrazione tra popoli di differenti culture.

Roma, 15 novembre – “Partendo dai dati statistici in tema di immigrazione si può operare una importante svolta culturale” così Cecilie Kyenge nel suo intervento durante la presentazione del Dossier Statistico Immigrazione 2013, presso il Teatro Don Orione – Roma, curato da Centro Studi Idos in tandem con Unar. “ L’Italia è allo stato dei fatti corridoio privilegiato, per la sua posizione, per i flussi migratori che accedono all’Europa dal Mediterraneo,-” spiega il ministro Kyenge, -“ ma non bisogna cadere in falsi stereotipi che originano da una informazione poco aderente ai dati reali. I migranti che entrano in Italia sono per il 50,3%di provenienza europea, contro il 22,2% che arrivano dal continente africano. Tra questi la comunità più presente è quella romena che conta circa un milione di persone, segue Marocco, Albania e Cina. Dunque veicolare attraverso i giornali che il fenomeno migratorio riguardi prevalentemente la popolazione africana rappresenta un’informazione poco corretta.” Il ministro all’Integrazione riferisce di essere stata invitata nelle scuole e che molti bambini in quella occasione le hanno chiesto come mai “l’Italia è invasa dai clandestini?”, “ i bambini – dice Kyenge – non danno risalto alla nazionalità d’origine o al colore della pelle di chi arriva in Italia, per loro sono solo ‘stranieri’. Continue Reading

Kyenge, elezione Rassmea Salah a Comune di Bresso abbatte pregiudizio

DSC01626-2Bresso, eletta per la prima volta consigliera comunale una donna di religione musulmana. Il ministro all’Integrazione esprime in un messaggio solidarietà e possibilità future in tema di proficui scambi culturali

Roma, 15 novembre – La ministra per l’Integrazione Cécile Kyenge ha inviato un messaggio di congratulazioni a Rassmea Salah, prima donna musulmana che entra nel consiglio comunale di Bresso. «Cara Rassmea – scrive la Kyenge – ti formulo gli auguri di buon lavoro per l’importante incarico a cui sei stata chiamata, in un momento non facile per il mondo dell’integrazione nazionale ed internazionale. La tua elezione rappresenta – ha aggiunto la ministra – la volontà della nostra società di lasciarsi alle spalle stereotipi e pregiudizi e di comprendere, quindi, che si può vivere tutti insieme trasformando le nostre diverse culture in punti di forza. Sono sicura – ha concluso la Kyenge – che ciò consentirà dei rapporti più fluidi tra le istituzioni e la società civile».

 

 

Kyenge e Fassino, nuovo percorso di formazione per giovani amministratori locali

kyengeAccordo tra Anci e Dipartimento delle Gioventù , ad ogni comune 100mila euro per formazione su politiche comunitarie, finanza locale e cooperazione

Roma, 13 novembre 2013 – Cuneo, Lecce, Ascoli Piceno, Monza, Torino, Perugia, Pisa e Catania sono i Comuni vincitori del bando per la selezione di “Comuni capoluogo di provincia avente ad oggetto l’ideazione e la realizzazione di percorsi di formazione locali della Scuola Anci per giovani amministratori”, avviata nel 2012, grazie all’Accordo siglato tra Anci e Dipartimento della Gioventù, ora Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale. Ogni Comune riceverà un finanziamento di 100.000,00 euro per la realizzazione di percorsi formativi locali. Al fine di ampliare l’offerta formativa della Scuola e permettere ad un maggior numero di giovani amministratori di usufruirne, migliorando le condizioni di accesso, l’Anci ha infatti deciso di avviare, accanto al Percorso Nazionale già consolidato, anche alcuni Percorsi Locali che andranno ad arricchire l’offerta complessiva della Scuola, sia in termini quantitativi, grazie al potenziamento delle attività nei territori, sia in termini contenutistici, grazie ad una differenziazione tematica che caratterizza ognuno degli otto percorsi previsti.  Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com