Marzamemi book fest, al via la prima edizione

Il Borgo di pescatori più suggestivo della Sicilia  in fermento per la prima edizione del “Marzamemi Book Fest”, dal 18 al 20 ottobre. Tre appuntamenti all’insegna della cultura, spettacoli, laboratori, incontri e numerosi ospiti.

A ridosso del mare, un’antica struttura domina un piccolo borgo marinaro che racchiude in sé la bellezza originaria, poiché riuscita a sfuggire a “contaminazioni” che corrodono la tradizione: la tonnara di Marzamemi. Questa cornice suggestiva di origini arabe, risalenti all’anno mille, si prepara ad accogliere sotto la sua loggia dalle arcate in tufo la prima edizione del Marzamemi Book Fest, dal 18 al 20 ottobre. L’evento, ideato e organizzato dalla imprenditrice e fondatrice della bottega, libreria e bistrot “Liccamuciula”, Barbara Fronterrè, é finanziato insieme alle imprese locali con lo scopo di creare un’iniziativa di diffusione culturale e poter considerare i luoghi storici da un punto di vista che vada oltre il mero divertimento d’alta stagione. Tre giorni, ad ingresso libero, di incontri, spettacoli, dibattiti e laboratori.

Il primo appuntamento si apre con Andrea Alesci ed il suo libro per ragazzi: “Il giro d’Italia in 80 isole” ed il laboratorio di gioco e lettura collettiva per bambini.

A seguire, Daniele Zito, scrittore di “Uno di noi” dialogherà con l’autore Luciano Modica.

In serata grande attesa per l’omaggio teatrale ad Andrea Camilleri con letture tratte dalle sue opere con l’attrice Lucia Sardo.

Il secondo giorno é  la volta de “I doni degli dei”: laboratorio di racconto disegnato con Marcella Brancaforte (direttore artistico libri immaginari Viterbo).
Si prosegue con “Stop violenza: le parole per dirlo”. Incontro di formazione e dibattito con la giornalista Silvia Garambois dell’associazione Giulia, ad introdurre è la giornalista Santina Giannone.
Giovanni Tizian e Stefano Vergine discutono invece: “Il libro nero della lega”. Insieme agli autori lo scrittore e filosofo Roberto Fai.

Termina la serata” Leggere é sexy”: book party con scambio libri e selezione musicale a cura di Angelo Magni

L’ultima giornata si apre con i “Libri in tonnara” e prosegue con l’incontro- lezione “Pani perduti, piatti dimenticati”,  tenuto da Rita Monastero, chef e scrittrice.
Nel primo pomeriggio con “A lu libru di li spersi” é  possibile godersi una passeggiata storico antropologica nel centro storico di Marzamemi e visitare la Tonnara, per poi seguire Aldo Mantineo con il libro “Il mio mare” in compagnia di Patrizia Maiorca, figlia del famoso apneista. 

Virginia Caldarella e Adrea Pennisi, chiudono gli incontri culturali con il “Trattato di anatomia emozionale”.
Ad allietare e salutare i partecipanti all’evento,  il concerto di Stefano Vergani (cantautore premio Tenco ).

Etnabook, primo Festival Internazionale del Libro e della Cultura nato a Catania

Tre giorni, 19, 20 e 21 settembre, per l’Etnabook, il primo Festival Internazionale del Libro e della Cultura nato a Catania e creato dall’associazione No_Name. Presentazioni di libri, mostre, proiezioni, un laboratorio di scrittura, un contest “Un libro in una pagina” ed il concorso “Cultura sotto il vulcano” saranno a tema antifascista.

Un inno alla libertà di espressione, alla possibilità di poter fare della cultura uno strumento con il quale creare e risvegliare la capacità di giudizio. Il modo migliore per fare tutto ciò, è con l’emblema della divulgazione per eccellenza: il libro. Lo sanno bene i membri dell’associazione culturale No_ Name (nata per la promozione di progetti nel campo del cinema e delle arti) che, con un gioco di squadra, hanno dato vita alla prima edizione dell’Etnabook- Festival Internazionale del Libro e della Cultura, il 19, 20 e 21 settembre a Catania. Organizzato in collaborazione con il Comune di Catania,  l’evento culturale ricco di: incontri; presentazioni di libri; mostre; proiezioni; anteprime; un laboratorio di scrittura e il contest “Un libro in una pagina”, vedrà come tematica l’antifascismo nella sua accezione contemporanea, invitando autori, librai, studenti ed appassionati a partecipare e ad intervenire per difendere i preziosi valori legati alla democrazia e libertà. A completare l’evento il concorso letterario “Cultura sotto il vulcano”, la cui opera migliore appartenente alle categorie: poesia, saggio e racconto breve, verrà selezionata e poi inserita all’interno del palinsesto di pubblicazione della casa editrice Bonfirraro Editore. La giuria della sezione Poesia sarà formata da esperti del mondo dell’editoria e della cultura locale: la giornalista Agnese Maugeri; l’autore e giornalista Dario Miele e l’editore Marco Tomaselli.

La giuria tecnica del concorso con presidente lo scrittore e psicopedagogista Salvatore Massimo Fazio, vedrà tra i membri: l’autore e produttore di testi musicali Sal Costa; il docente dell’Università degli Studi di Catania Nunzio Famoso; la giornalista Mariateresa Papale; le autrici e giornaliste Milena Privitera e Samantha Viva e la scrittrice e sceneggiatrice cinematografica Debora Scalzo. La premiazione di tutti i concorsi del Festival è prevista nel cortile della Cgil Catania nella serata di gala di chiusura. Grande soddisfazione da parte di Cirino Cristaldi, a capo del direttivo del quale fanno parte anche Giampiero Gobbi e Sara Adorno “È  un’idea-dice Cristaldi- partorita qualche anno fa e alla fine dello scorso anno abbiamo deciso di metterla in piedi con tanta voglia di fare e passione. Siamo partiti pian piano e con molta cautela, eppure nel giro di pochi mesi abbiamo subito riscosso successo tra gli addetti ai lavori ed il pubblico”.   

Selinunte: “Google camp 2019” tre giornate con parata di stelle top secret.

Ultimo week end di luglio con il summit del colosso Google “Google camp 2019” che, per la terza volta, sceglie la bellezza storica di Selinunte, il cui parco archeologico chiuderà per un giorno le porte ai turisti, per discutere di tematiche di attualità e società. Grande attesa per il possibile arrivo dell’ex presidente della Casa Bianca Barak Obama che alloggerà, insieme ad altri divi, reali e premi Nobel, al Verdura golf resort di Sciacca.

La bellezza e l’antichità del parco archeologico più grande d’Europa nell’antica città greca di Selinunte, collocata nella zona sud-occidentale della Sicilia, diviene per la terza volta cornice maestosa e sfondo ricco di storia per accogliere il simbolo della contemporaneità dell’ azienda statunitense: Google, con l’evento “Google camp 2019”. Fervono i preparativi, dunque, per il meeting del colosso di Larry Page e Sergey Brin che interesserà l’ultimo week end di luglio, al quale prenderanno parte star dello spettacolo, reali, milionari, premi Nobel e dirigenti di multinazionali per discutere di attualità e società. Ad ospitare la parata di stelle, protette dalla massima riservatezza, il Verdura golf resort di Sciacca (blindato per una settimana). Pernottamento, ma anche scoperta dei piccoli paesi della Sicilia con il sapere delle guide turistiche dei tour operator di lusso, pronti a scortare i vip tra le bellezze nascoste dell’Isola come: Castronovo; Sant’Angelo Muxaro; Santo Stefano di Quisquina e Cammarata, tra economia, monumenti e buon cibo.

Le prime indiscrezioni vorrebbero come ospite d’onore l’ex inquilino della Casa Bianca Barak Obama, secondo quanto confermerebbero le imponenti misure di sicurezza avviate in questi giorni con le forze dell’ordine americane, mentre tra gli ospiti certi ci saranno: Mark Zuckerberg, fondatore di Facebook; Diane von Furstenberg ed il marito Barry Filler, proprietario di TripAdvisor ed Expedia, giunti con il loro yacht dalla Sardegna. La cena di gala sarà allestita per il secondo anno consecutivo davanti al tempio di Hera, con l’assenza dello chef palermitano pluristellato Tony Lo Coco, per quattro anni protagonista con i suoi piatti all’insegna della cucina siciliana, per dar spazio alle specialità del resto d’Italia. Massimo riserbo anche all’aeroporto Birgi di Trapani: “Siamo orgogliosi -dice Paolo Angius, presidente di Airgest, società di gestione del Birgi- di essere stati scelti per il quarto anno di fila come partner aeroportuale di riferimento di The camp, per i servizi di aviazione generale che forniamo ai massimi livelli in Italia. Per rispetto della privacy non possiamo fornire dettagli su velivoli e passeggeri”.

 

Palermo: estate in musica con Giorgia, Il Volo, De Gregori e Salmo

Il ritorno dei grandi tour che, quest’anno, faranno ballare il capoluogo siciliano con le esibizioni di: Giorgia; Il Volo; Francesco De Gregori e Salmo, al Teatro di Verdura e al Velodromo. Spazio anche alla comicità con lo spettacolo “Un’ora sola vi vorrei” di Enrico Brignano.

Un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti della musica, ricco di artisti e con esibizioni dal vivo, grazie alle quali poter ripercorrere i grandi successi e le nuove uscite: i grandi tour fanno tappa a Palermo. Organizzati da Giuseppe Rapisarda Management, gli eventi in programma si svolgeranno presso le due location d’eccezione: il Teatro di Verdura ed il Velodromo, animati dalla musica di: Giorgia; Il Volo; Francesco De Gregori; Enrico Brignano e Salmo. Si parte sabato 6 luglio con il primo appuntamento, a salire sul palco la cantautrice Giorgia al Teatro di Verdura. Dopo il grande successo al Festival Internazionale di Nervi, nel capoluogo siciliano con “Pop Heart Summer Nights” il pubblico potrà cantare i più grandi successi di Giorgia ed ascoltare in versione live i brani tratti da “Pop Heart”, l’ultimo album di cover, certificato disco di platino. Il 21 luglio al Teatro di Verdura ed il 23 luglio al Teatro Antico di Taormina il gruppo “Il Volo” intratterrà il pubblico con la loro musica dal sapore pop e classico. Il 25 luglio al Teatro di Verdura é la volta di Francesco De Gregori, accompagnato da una grande orchestra presenterà per la prima volta in un contesto sinfonico i suoi più grandi successi. A precedere la performance di De Gregori, il cantautore milanese Tricarico. Tanta musica ma anche momenti di leggerezza e risate il 30 agosto al Teatro di Verdura con Enrico Brignano pronto, dopo lo spettacolo “Innamorato perso”, a fare il suo ritorno con “Un’ora sola vi vorrei”, nuovo e imperdibile one man show che sfida e rincorre il tempo tra passato e futuro. L’ultimo appuntamento previsto l’8 settembre al Velodromo di Palermo é con il rapper Salmo che, reduce dalla caduta al Sonic Park di Bologna, concluderà il suo tour estivo il 6 settembre alla Villa Bellini di Catania.  

Il ritorno di Battiato: un compleanno festeggiato con il ventennale “Fleurs”

Venerdì scorso, l’uscita del vinile di Franco Battiato “Fleurs”, per il ventennale anniversario (1999-2019), con copertina realizzata dall’art-director e storico amico Francesco Messina, con un particolare del dipinto di Battiato “Derviscio con Rosa”. L’artista, riconosciuto come musicista, compositore e cantautore, è anche regista e pittore.

Una copertina inedita, che racchiude al suo interno un 33 giri di 180 grammi rosso con una riproduzione del dipinto “Derviscio con Rosa”, per celebrare il ritorno del musicista catanese Franco Battiato, ha il titolo di “Fleurs – Esempi Affini di Scritture e Simili”. L’uscita del disco di grande successo è avvenuta venerdì, occasione per festeggiare il 74° compleanno, il 23 marzo, ed il 20° anniversario dalla pubblicazione avvenuta nel 1999. Pubblicato dalla Universal Music Italia per la prima volta in vinile e registrato in soli due giorni nella sua casa di Milo alle pendici dell’Etna, “Fleurs” è un concept album ed i brani sono collegati da un filo comune, quell’affinità di scrittura richiamata nel sottotitolo, unita a una sottile malinconia. Al suo interno alcuni brani scelti da Battiato con un tributo ad autori italiani come: Fabrizio de André, Sergio Endrigo; e francesi: Charles Aznavour, Jacques Brel, Charles Trenet; alla romanza napoletana con “Era De Maggio” ed ai Rolling Stones con “Ruby Tuesday”, singolo scelto per il lancio del disco nell’ottobre 1999 e presente nella colonna sonora del film “I Figli Degli Uomini” di Alfonso Cuaròn.

A chiusura dell’album due brani inediti: “Medievale” che rimanda al gusto dell’artista per la musica d’Oriente e “Invito al Viaggio”, in cui il compianto amico filosofo, saggista e cantautore Manlio Sgalambro recita versi liberamente ispirati ad un’omonima poesia di Baudelaire. Soffici melodie create da Michele Fedrigotti (pianoforte e co-arrangiamenti) e dagli archi del Nuovo Quartetto Italiano, accompagnati dal virtuosismo canoro di Simone Bartolini (sopranista), conducono in una dimensione quasi mistica. E a chi fa commenti riguardo alla salute, il musicista dice: “Il peggio è passato. Ora va molto meglio, sono tornato a mio agio con la pittura e talvolta mi siedo al pianoforte. E sto lavorando ad un brano nuovo».

Dal 14 settembre la prima edizione di Milano MovieWeek

Sindaco Sala: “Palinsesto al massimo della sua espressione artistica, ma anche desiderio di crescere ancora grazie a questa formula vincente di organizzazione degli eventi”

Milano si anima di una nuova iniziativa diffusa, la prima edizione di Milano MovieWeek, promossa e coordinata dal Comune di Milano, Assessorato alla Cultura in collaborazione con Fuoricinema srl. Sarà una settimana dedicata alla Settima Arte per valorizzare il mondo del cinema e dell’audiovisivo attraverso tutta la filiera, dalla produzione alla distribuzione, dalla formazione alla fruizione e alle attività ad essa collegate.  Un palinsesto di eventi diffuso, che coinvolge tutte le realtà milanesi che si occupano di cinema: le sale cinematografiche, i festival, le scuole di cinema, le case di produzione, le organizzazioni e le associazioni che promuovono e diffondono il cinema, protagonisti riconosciuti del panorama culturale della nostra città.
La vocazione della MovieWeek, in linea con le altre iniziative promosse dal Comune di Milano, è caratterizzata da un approccio inclusivo che abbraccia tutte le diverse tipologie di offerta e proposta culturale, come proiezioni, conferenze, workshop, mostre, eventi speciali e progetti sperimentali con un programma arricchito da incontri con attori, registi e protagonisti del mondo dell’audiovisivo.

“Con la MovieWeek – ha detto il Sindaco di Milano Giuseppe Sala – il palinsesto di Yes Milano giunge davvero al massimo della sua espressione artistica arricchendo l’offerta di iniziative diffuse sul territorio con le quali, durante tutto l’arco dell’anno, invitiamo i milanesi e i turisti a godere della città attraverso le diverse forme di arte e creatività. Il cinema, inteso in ogni sua declinazione, dal lungometraggio al documentario, dalle serie tv alla sperimentazione si unisce così a musica, fotografia, architettura, moda, design e letteratura per rendere Milano sempre più attrattiva e innovativa nella sua proposta culturale, già forte di grandi eventi, ma desiderosa di crescere grazie a questa formula vincente di eventi che aggiunge sempre nuove e interessanti proposte”.

Milano MovieWeek si aprirà il 14 settembre a CityLife con la terza edizione di Fuoricinema,  l’evento dall’anima pop prodotto Fuoricinema Srl e Corriere della Sera, per la direzione artistica di Cristiana Capotondi, Cristiana Mainardi, Gino & Michele, Gabriele Salvatores, Lionello Cerri. Una maratona non-stop che fino al 16 settembre proporrà incontri diurni e proiezioni notturne per raccogliere esperienze di vita, aspirazioni e riflessioni attorno al mondo del cinema per metterle in circolo come patrimonio comune.

La settimana proseguirà con moltissime iniziative in più di 40 sedi che ospiteranno proiezioni, incontri seminari, mostre, laboratori, cinema per i più piccoli, musica, visite guidate, anteprime ed eventi speciali.

Alcuni degli appuntamenti da non perdere:
– il 4° Festival Internazionale del Documentario Visioni dal Mondo, Immagini dalla Realtà, che propone come ogni anno un ricco programma di anteprime internazionali, retrospettive e  omaggi a registi di rilievo con l’obiettivo di  favorire la conoscenza e la diffusione del cinema  documentario italiano e internazionale.
– il cinema, la città e…, un ampio programma di attività e proiezioni proposto da Fondazione Ente dello Spettacolo, volto a far conoscere le sue attività e a coinvolgere attivamente diverse tipologie di pubblici. Ogni giorno un’occasione per avvicinarsi al cinema, capire i meccanismi del linguaggio audio-video e ascoltare storie nuove per conoscere la propria città.
– dal 19 settembre torna come ogni anno “Le Vie Del Cinema, i film dalla Mostra di Venezia e dal Locarno Festival” con una qualificata selezione dei film vincitori  in anteprima in 14 sale cinematografiche milanesi.
– Il 17 settembre Ariosto spazioCinema, Centrale Multisala, Mexico e Palestrina presentano alcune anteprime di cinema d’autore arricchite da incontri e con concerti in collaborazione con l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi.
– il 20 settembre Sky presenterà al Castello Sforzesco il film “Michelangelo Infinito”, prodotto da Sky con Magnitudo Film e distribuito  al cinema da Lucky Red dal 4 al 10 ottobre, interpretato da Enrico Lo Verso e Ivano Marescotti, e la proiezione in anteprima del making of del film. Sky Atlantic organizza il 17 settembre una giornata interamente dedicata alla serie tv, dal titolo “Series Day – parliamo di cose serie”, con la proiezione di alcuni dei titoli più attesi della stagione, con storie e personaggi femminili di rilievo, ma anche panel con addetti ai lavori, attori, registi, sceneggiatori. Sky Cinema parteciperà invece con un’iniziativa volta a far conoscere al pubblico tutte le sfumature del cinema offerto da Sky in modo interattivo e coinvolgente.
– la Fondazione Cineteca italiana dedica la settimana a una rassegna su Pirandello e il cinema e presenta  in anteprima italiana due film dedicati ai più piccoli e ai ragazzi come anticipazione del festival Piccolo Grande Cinema 2018, che si terrà dal 31 ottobre al 10 novembre al cinema Spazio Oberdan e al MIC  Museo Interattivo del Cinema.
Sempre in collaborazione con la Fondazione Cineteca italiana, la Milano MovieWeek sarà anche l’occasione per rendere omaggio al maestro del cinema Ermanno Olmi, scomparso lo scorso 5 maggio. Il 18 settembre, allo spazio Oberdan,  sarà dedicato a proiezioni e incontri con gli amici e i collaboratori del maestro per un saluto da parte della città.
– Il Milano Film Network organizzerà due giorni di formazione, informazione e networking sugli sviluppi della produzione indipendente grazie alle nuove tecnologie, in particolare Realtà Virtuale e linguaggi seriali.

Ma molti e diversi sono gli appuntamenti in calendario, davvero dedicati a tutti e tantissime le realtà coinvolte non solo in città ma con alcune incursioni nell’area Metropolitana, grazie al coinvolgimento dell’ACEC  e delle sale cinematografiche della comunità della Diocesi.

Non mancheranno, infine, momenti di approfondimento per gli operatori con focus, presentazioni e incontri su tematiche legate alla filiera del cinema, alla produzione e alla distribuzione.

Nei giorni scorsi è anche stato annunciato e messo on line il bando per la seconda edizione di Armani/Laboratorio, il laboratorio di formazione cinematografica, intensivo e gratuito, dedicato ai giovani creativi che si stanno specializzando, che si svolgerà a novembre 2018 presso Armani/Silos a Milano con la direzione e il coordinamento di Luca Guadagnino. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito armanilaboratorio.com.

Partner della Milano MovieWeek sono Banco BPM e Campari, mentre Paramount Channel è mediapartner del palinsesto.

Il programma completo e tutte le informazioni saranno disponibili sul sito web dedicato, realizzato dalla Direzione Sistemi Informativi e Agenda Digitale del Comune di Milano: www.milanomovieweek.it

Magie, abissi ed emozioni senza tempo per la Notte delle Candele di Vallerano

Sabato 25 agosto si è svolta con successo la dodicesima edizione della romantica manifestazione che ha registrato 20000 presenze ed un incremento di visitatori internazionali

Oltre 20000 presenze da tutta Italia ed un incremento notevole di visitatori internazionali, principalmente da Israele, Ungheria, Cina, Giappone e Russia: questi i dati registrati nella dodicesima NOTTE DELLE CANDELE DI VALLERANO, l’evento romantico e partecipativo che ha visto scenografare, dagli stessi abitanti del borgo, vicoli, piazze e cantine con 100000 lumi naturali. Nella lunga notte di sabato 25 agosto, partita alle prime luci della sera con la luna piena, i visitatori hanno potuto accedere a trenta differenti situazioni artistiche, perlopiù musicali, e concorrere con le proprie immagini scattate sui social a rendere questa manifestazione, recentemente gemellata anche col paese spagnolo di Andorra, davvero unica nel suo genere.
“Siamo sempre più stupiti e meravigliati di come così tanta gente da ogni parte d’Italia, e perfino dall’estero, scelga di vivere per una serata un’atmosfera antica ma allo stesso tempo interattiva, collettiva ed anche contemporanea, se consideriamo il grande lavoro di proiezioni sugli schermi naturali delle mura valleranesi, quest’anno improntato sul tema degli Abissi”: così afferma Maurizio Gregori, presidente dell’Associazione Piccole Serenate Notturne che ha concepito quest’iniziativa come evento finale e culminante dell’omonimo festival musicale. “Ci auguriamo di poter continuare a promuovere questo tipo di manifestazione negli anni a venire esportandolo in altri borghi, sempre all’insegna dello stesso entusiasmo, rispetto e condivisione dei visitatori che in ogni edizione dimostrano di appartenere e sostenere le emozioni che vogliamo suscitare”.
L’appuntamento per LA NOTTE DELLE CANDELE DI VALLERANO è al prossimo ultimo sabato di agosto.

Il violinista elettrico internazionale Andrea Casta Ospite al Mamaeli di Sangineto

Il musicista si esibirà nel tempio della movida tirrenica cosentina con il Dj Willy Ragosta  il 25 Agosto per l’ultima grande notte d’estate

Andrea Casta, il violinista elettrico premiato come Best Performer all’ultimoDance Music Awards, riconoscimento che celebra i protagonisti della scena dance mondiale e della musica elettronica italiana, dopo il sold out della tappa di Soverato, sabato 25 agosto approda nuovamente in Calabria per la prima volta al Mamaeli di Sangineto, tempio della movida della costa tirrenica cosentina.

L’artista ha appena pubblicato Double Sun, il primo brano del concept album The Space Violin Project che, tra musica e fantascienza, sta appassionando la comunità dei suoi fan ottenendo grandi numeri su tutte le piattaforme digitali, ed è reduce da recenti successi internazionali a Dubai, a Miami, in Croazia.

Il Mamaeli lo ospiterà insieme a Willy Ragosta, dj e producer emerso dalla scena napoletana, molto conosciuto in zona per i suoi dj set ecclettici e ricchi di bootleg e produzioni originali.

Cantante e violinista, Casta ha maturato una visione musicale e un’esperienza artistica unica grazie adun utilizzo del violino elettrico molto personale e contemporaneo. Negli ultimi anni ha intensificato le sue collaborazioni con i dj, diventando uno dei performer più richiesti in tutto il mondo e che più ha appassionato il mondo social avvicinando le nuove generazioni e il pubblico internazionale allo strumento violino; ad oggi conta 80mila follower su Instagram(instagram.com/andreacasta) e più di 22mila su Facebook (facebook.com/officialandreacasta)

Durante la serata del 25 agosto al Mamaeli ci sarà anche un tributo ad Avicii, il dj e produttore svedese scomparso recentemente ma che, grazie ai suoi successi, continua a vivere nei dancefloor di tutto il mondo.

Frammenti di un Discorso Odoroso

Degustazione di 10 grandi oli extravergine d’oliva inframezzate a 10 affabulazioni sul cibo. Appuntamento giovedì 30 Agosto a Sermoneta Scalo (LT), presso l’Agriturismo “La Valle dell’Usignolo”.

Giovedì 30 Agosto, dalle ore 18:00, a Sermoneta Scalo (LT), presso l’Agriturismo “La Valle dell’Usignolo”, si terrà una degustazione guidata ed informata di 10 “grandi oli” extravergini d’oliva di qualità, sia italiani che internazionali, a cura dell’esperto di analisi sensoriale Giulio Scatolini e del Presidente del Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina Luigi Centauri. Sarà un interessante momento di confronto tra assaggiatori ed appassionati di Evo, a circa 10 mesi dall’inizio dell’ultima campagna olearia.

Il titolo dell’iniziativa prende spunto dal famoso libro di Roland Barthes “Frammenti di un discorso amoroso” – si legge nella nota di presentazione dell’evento – come quest’opera in apparenza frammentata in tanti capitoli e argomenti è in realtà organicamente collegata alle varie sfaccettature e tematiche dell’amore, così la serata proposta sarà incentrata sulle varie tipologie di cultivar e di olio inframezzate ad affabulazioni e suggestioni sul cibo: non è infatti l’olio il “trait d’union” di qualsiasi tipologia di food?

Agli assaggi seguirà una cena dedicata alle eccellenze culinarie del territoriopontino con menù di prodotti tipici locali, primo, secondo e contorno, un aperitivo a base di pane caldo e spuma all’olio extravergine di oliva e per dolce un panino gelato all’olio extravergine di oliva. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione fino ad esaurimento posti. Per informazioni: 329 109 9593 – [email protected]. Parte del ricavato verrà destinato alla realizzazione della nuova Sala panel del Capol nel Consorzio ASI Latina.

Festa di compleanno a Monte Carlo per il produttore cinematografico Enrico Pinocci

Il presidente del gruppo Movie On è stato recentemente premiato in Inghilterra con il Global Business Insight Awards

Birthday Party per il produttore cinematografico e Presidente del gruppo Movie On, Enrico Pinocci, che ha festeggiato i 58 anni nella sua casa di Monte Carlo con la famiglia ed un ristretto gruppo di amici, tra i quali l’ambasciatore italiano a Monaco, Cristiano Gallo con la moglie, Sabrina Ducceschi, le giovani figlie e attrici emergenti Letizia e Rebecca con la mamma manager  ed ex moglie, Irina Sidorovokaia, la produttrice ed attuale moglie, Juliana da Silva Pinocci, l’attore  Enrico Mutti, il giovane talento attore e cantante Juan Sebastian Carrasco Aldana e la co-funder manager di Luxpro, Gulshat Uzenbaeva, gli imprenditoriSergio Sella e Gianni Angelini, il chirurgo Mauro Cioccarelli con la moglie Chiara Fontana, il ginecologo Umberto Colombo e signora.

Pinocci, reduce da un’ottima stagione cinematografica, è stato recentemente premiato in Inghilterra con il Global Business Insight Awards come Film production & Distribution Company of the Year 2018, a conferma del successo già ottenuto nel 2017, sempre in Inghilterra , con l’assegnazione dell’Entertainment Awards Tmt News come Best Film Production & Distribution Company, successo consacrato dall’accordo di distribuzione all media per gli Stati Uniti e Canada, concluso con la società Americana ITN Distribution che distribuirà gli ultimi tre film prodotti Mission Possible, Six Children And ONE Grand Father e Teen Star Academy”.

Tra le numerose produzioni in cantiere attualmente sono state programmate la fine delle riprese del film “The Dog Christmas,girato tra Monte Carlo e French Riviera previste per i primi di novembre, e sono in pre- produzione i film Daddy Don’t Marry Again, che si girerà in Italia (Civitanova Marche), In Search of Lost City, che, grazie all’’accordo definito con l’imprenditoreRolando Canestrini, proprietario del Resort Lilly Palm, si girerà tra Watamu e Malindi  in Kenya, e The White Stallion che si girerà a Los Angeles dove già sono stati definiti gli accordi per l’inizio della produzione per luglio 2019.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]