Calabria, Bray “Impegno per valorizzazione sito archeologico di Sibari”

sibariAssessore Caligiuri incontra a Roma ministro Beni Culturali
Roma, 24 gennaio – Il Ministro dei Beni e delle Attivita’ culturali e del Turismo, Massimo Bray, ha ricevuto l’assessore per la Cultura, l’istruzione e la ricerca della Regione Calabria, Mario Caligiuri. E’ quanto si legge in una nota del Ministero. Caligiuri, prosegue la nota, ha chiesto informazioni circa la situazione del sito archeologico di Sibari. Il Ministro Bray ha confermato l’impegno del Mibact a realizzare il programma per la valorizzazione del sito, che prevede l’avvio di 7 progetti per lo stanziamento di fondi pari a 18 milioni di euro, di cui due milioni per interventi urgenti di salvaguardia del territorio, gravemente danneggiato dall’alluvione avvenuto nel gennaio del 2013. E’ stato concordato a breve, conclude la nota, un ulteriore incontro per definire anche eventuali innovative modalità’ di gestione del sito, in modo da valorizzare l’ingente patrimonio archeologico di tutta la Calabria.

 

Top 10 delle città più pulite nel mondo

calgaryAl primo posto Calgary in Canada, segue l’Australia con Adelaide e Honolulu alle Hawaii.

Melbourne, 18 gennaio – E’ il sogno di quasi tutti nel mondo vivere in città pulite. La richiesta della gente per avere città regolate da norme igieniche certe aumenta di giorno in giorno, ma molti posti del mondo non fanno nulla per realizzare questo sogno. I governi fanno una gran fatica per mantenere la pulizia ed incrementare regole di urbanizzazione che mantengano un alto livello di igiene a vantaggio dei residenti. Più pulita è la città e miglior salute hanno le famiglie che ci abitano. Ragion per cui sarebbe utile prendere esempio dalle migliori in pulizia del 2013.  Ecco la top ten delle  più pulite per l’anno appena passato:

Al decimo posto è Friburgo,   Continue Reading

Calabria, il torrone di Bagnara entra in Europa

torroneDopo il bergamotto,  anche il torrone calabrese verso il marchio Igp che porterà futuri sviluppi economici del territorio

Roma, 17 gennaio – E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 6 del 9/1/2014 il decreto che ha concesso la protezione transitoria nazionale  alla denominazione “Torrone di Bagnara”. Il percorso per l’importante riconoscimento comunitario promosso e sostenuto ormai da diversi anni dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria, dall’Amministrazione comunale di Bagnara e della Regione Calabria che hanno affiancato l’Associazione tra i produttori di Torrone di Bagnara, è giunto ormai alle battute finali; l’istanza per la registrazione come indicazione geografica protetta è al vaglio della Commissione europea che dovrebbe esprimersi nei prossimi mesi, ma è già un risultato la tutela del prodotto sul territorio nazionale.cciaa rc  Continue Reading

Sardegna, Kyenge, vicinanza e solidarietà al popolo sardo

sardegnaIl ministro all’Integrazione su tragedia Sardegna che ha causato 16 morti e circa 3mila senza tetto

Roma, 20 novembre – “Sono profondamente addolorata e seguo con angoscia l’evolversi dei tragici eventi che stanno colpendo duramente la Sardegna ed esprimo solidarietà alle famiglie delle vittime”. Lo ha dichiarato la ministra per l’Integrazione Cécile Kyenge in seguito al violento nubifragio che ha messo in ginocchio la popolazione sarda. “Recentemente ho visitato questa terra bellissima e ho sentito tutta la forza di una popolazione tenace e accogliente che, ne sono sicura, non si arrenderà di fronte a questa calamità naturale”. Oltre ai 16 morti, causati dal violento passaggio del ciclone Cleopatra sull’isola, sono circa 3mila le persone rimaste senza casa, ospitate in case di gente comune, strutture comunali, alberghi o da parenti, e  37 le organizzazioni di volontariato locale che hanno dato supporto e assistenza alle popolazioni sfollate subito dopo l’evento davvero tragico per la Sardegna.

 

Attivisti di Greenpeace arrestati dal governo russo, tra loro un italiano

downloadPetizione di Change.org a difesa di Cristian, attivista di Greenpeace che con altri colleghi tentavano di salvare il mare Artico dalle trivelle della Gazprom russa. Arrestati illegalmente rischiano 15 anni di detenzione. Lettera della madre di Cristian al presidente Napolitano

Roma, 7 ottobre –  La nave di Greenpeace con la quale pacificamente 28 attivisti cercavano di salvare l’Artico dalle trivelle della Gazprom, è stata abbordata illegalmente dalla Guardia Costiera russa in acque internazionali. Tutti, inclusi due giornalisti, sono stati fermati e accusati di pirateria e ora rischiano fino a 15 anni di detenzione in Russia. Tra gli attivisti Cristian e qui di seguito la lettera che sua madre scrive a Giorgio Napolitano per sollecitarne la scarcerazione.

Signor Presidente,

mi chiamo Raffaela Ruggiero, sono la madre di Cristian D’Alessandro, il giovane attivista di Greenpeace, arrestato dalle autorità russe nel Mar Artico con i suoi 29 compagni. Mi rivolgo a lei presidente, conoscendo la sua storia e la sua sensibilità verso i temi dei diritti umani perché si adoperi per la libertà di Cristian. Certo, il momento è grave per il Paese e ben altri pensieri affollano la Sua mente, lo so bene, ma pure mi permetta di insistere perché rivolga qualche minuto del Suo prezioso tempo al mio ragazzo ed ascolti, per cortesia, il mio appello. Cristian ha 31 anni, ha conseguito la laurea in biotecnologie mediche all’Università Federico II di Napoli, con una tesi di ricerca che ha avuto risultati lusinghieri ed apprezzamenti dai docenti fino a meritare la pubblicazione su una rivista scientifica. Continue Reading

Roma, al via il 9° Congresso internazionale “Città e Territorio Virtuale”

convegno roma treDa mercoledì 2 a venerdì 4 ottobre presso il Dipartimento di Architettura – Università Roma Tre, oltre 120 relatori da tutto il mondo per dibattere su mobilità sostenibile e infrastrutture 

Roma, 1 ottobre  – Il 9° Congresso internazionale ‘Città e Territorio Virtuale – Città Memoria Gente, organizzato dal Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre con il supporto dell’IRES-Istituto Ricerche Economiche e Sociali, si terrà a Roma da mercoledì 2 a venerdì 4 ottobre presso il Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre (ex Mattatoio, Largo Giovanni Battista Marzi 10). Il Congresso “Città e Territorio Virtuale” è un progetto che nasce nel 2004 da una idea di Josep Roca Cladera, direttore del Cpsv – Centro de Política del Suelo y Valoraciones della Universidad Politécnica de Cataluña con l’obiettivo di creare un’arena permanente euro-americana di discussione sullo sviluppo e l’uso di nuove tecnologie in architettura, urbanistica, pianificazione. La nona edizione si intitola “Città  Memoria  Gente”: ospitare a Roma un evento di tale portata disciplinare e culturale si configura come l’occasione per ragionare sul senso del luogo, inteso come filo conduttore per i diversi temi su cui più di 120 relatori provenienti da oltre 20 Nazioni e 3 continenti suddivisi in 12 sessioni si confronteranno in una ampia riflessione: mobilità sostenibile e infrastrutture; energia e smart cities; rigenerazione urbana; archeologia, tutela, cultura e paesaggio; clima; cittadinanza e inclusione sociale; migrazioni e immigrazioni; politiche urbane; turismo sostenibile. Continue Reading

Kenya, trovata sorgente d’acqua.

kenya-lotikipiMiliardi di litri di acqua nella regione desertica. Gli scienziati sostengono che la falda acquifera scoperta può durare per i prossimi 70 anni

Roma, 29 settembre – Utilizzando la tecnologia sviluppata per la ricerca di petrolio un gruppo di scienziati ha scoperto un vasto serbatoio di acqua sotterranea in una delle regioni più aride del Kenya che, se gestita correttamente, potrebbe ‘dissetare’ ilpaese per più di 70 anni. Si tratta di un bacino con una superficie più grande di Suffolk, che contiene miliardi di litri di acqua. I ricercatori,  che lavorano per la  Radar Technologies International, azienda franco-americana, hanno lavorato per il governo del Kenya e l’Unesco e sono riusciti, con l’aiuto di tecniche sofisticate, a trovare nel nord-ovest estremo del Kenya, vicino ai suoi confini con il Sud Sudan, Etiopia e Uganda, una falda acquifera consistente. La zona del ritrovamento è scarsamente popolata e presenta notevoli difficoltà logistiche. Continue Reading

Puglia, 6milioni di euro per lo sviluppo del tessile sostenibile di SavetheWater- Kitotex

canepaAl via in Salento la produzione sperimentale di tessuti di qualità superiore ed ecocompatibili, con la tecnologia ideata dall’Azienda di San Fermo della Battaglia (Como)

Roma, 18 settembre – Il lusso sostenibile prende casa e laboratorio nel Salento. Con una delle iniziative più innovative dell’industria tessile italiana, Canepa Spa, una delle più importanti realtà tessili a livello internazionale e la Tessitura del Salento Srl hanno siglato il Contratto di Programma da 6,2 milioni di euro “SavetheWater-kitotex”, per lo studio e la realizzazione di nuovi formulati per l’imbozzimatura dei filati superfini di fibre pregiate di origine animale come cashmere, lane merinos, yak, cammello, seta ed eventualmente anche di origine vegetale, artificiale e sintetica. Continue Reading

Giappone, tifone violento: 300mila evacuati

slide_317119_2913872_freePiogge torrenziali e venti fino a 160 chilometri all’ora hanno investito il Giappone stamani, ma il peggio deve ancora venire. Paura per Fukushima

Roma, 16 settembre – Piogge torrenziali e venti fino a 160 chilometri all’ora hanno investito il sud del Giappone stamattina. Si tratta del tifone Man-yi ha che ha colpito diverse regioni. Le autorità hanno invitato 300mila persone ad abbandonare le loro  case, ma adesso il timore è per la sicurezza della centrale di Fukushima, che potrebbe essere colpita dalle intemperie già da questa notte. Secondo i media locali, 4 persone sono disperse, mentre almeno 65 sono rimaste ferite. I lavoratori dell’impianto si preparano da domenica per l’arrivo della tempesta tropicale, e hanno aumentato i controlli per evitare che l’acqua contaminata fuoriesca all’esterno.

Corea del Nord, il governo riaccende il reattore nucleare di Yongbyon

North+Korea+Nuclear+R-320x234Immagini satellitari svelano la fuoriscita di un denso fumo bianco dalle ciminiere del colosso nucleare. Pyongyang disattende ogni accordo sul disarmo.

Roma, 13 settembre – L’agenzia AsiaNews ha reso noto che il governo di Pyongyang, ha riacceso il reattore nucleare. Sembra però che per la fabbricazione di armi nucleari a Yongbyon dovranno passare almeno altri sei mesi, come riferisce il ricercatore presso l’Istituto coreano per la Riunificazione nazionale Choi Jin Wook al Daily Nk. Già lo scorso aprile Pyongyang aveva reso pubblica la volontà di riaccendere il reattore, con capacità di 5 megawatt, che nel 2007 era stato bloccato nell’ambito degli accordi raggiunti dai Colloqui a sei sul disarmo nucleare. Dal dicembre del 2008 Pyongyang ha abbandonato il tavolo – che comprende le due Coree, Usa, Cina, Russia e Giappone – e ha iniziato una politica aggressiva soprattutto nei confronti di Seoul. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]