BIT, Giovedì 12 febbraio presentazione di Rete Destinazione Sud

Alla Borsa del Turismo il primo network di imprese per il rilancio del turismo nel Sud Italia. Saranno presentati più di 100 pacchetti turistici esperienziali dedicati

di Ram


IMG_1834
Roma, 9 febbraio – Più di cento pacchetti turistici esperienziali dedicati per far scoprire il Mezzogiorno d’Italia, centinaia di operatori coinvolti  di quattro regioni del Sud (Campania, Basilicata, Puglia e Calabria) sono questi alcuni dei numeri dell’offerta turistica di Rete Destinazione Sud che  sarà presentata a Milano alla Bit il 12 febbraio alle 15 nella Sala Aries del Centro Congressi di Fiera Milano alla presenza dei rappresentanti degli enti locali e delle Confindustrie coinvolte.
“Rete Destinazione Sud- dichiara il Presidente del Comitato di Gestione Michelangelo Lurgi- è il primo network di imprese per il rilancio del turismo nel Sud Italia che ha come obiettivo quello di potenziare la competitività del sistema turistico meridionale, sviluppando azioni comuni, di promozione e commercializzazione, valorizzando l’offerta turistica relativa a risorse artistiche, culturali ed enogastronomiche del territorio, per attirare visitatori provenienti da nuovi mercati e favorire la destagionalizzazione.
La Rete si pone come obiettivi principali la creazione di sinergie tra operatori della filiera turistica di tutto il Sud Italia e Istituzioni per creare un prodotto turistico , valorizzarlo, promuoverlo e commercializzarlo on line sul mercato mondiale per consentire una reale fruizione dei territori del Sud Italia.”

Bussolengo (Vr), innamorati tra le orchidee

 Al Flover Garden Center, dal 7 al 22 febbraio 2015, Mostra delle Orchidee: un romantico giardino con oltre 100 esemplari tra i più ricercati e ammirati.

Di Ram

orchidee--620x385Verona, 1 febbraio – Un viaggio a due tra colori ammalianti, forme sinuose, profumi intensi. Nel mese degli innamorati Flover Garden Center di Bussolengo (Vr) si trasforma, fino 22 febbraio 2015, in un giardino seducente e inebriante con la Mostra delle Orchidee. Piccole isole decorate aspettano gli innamorati, che nel weekend di San Valentino vorranno dedicarsi un momento particolare, magari sorseggiando un buon tè immersi nell’atmosfera del romantico giardino di orchidee. Saranno oltre 100 le specie rare e particolari, presentate dai più famosi collezionisti al mondo, che si potranno ammirare al Flover. E per gli appassionati un appuntamento da non perdere. Durante la mostra scatta l’operazione Sos Orchidea: i maggiori esperti daranno consigli sulla cura di questa pianta.

San Valentino tra le orchidee
L’orchidea è un fiore molto antico, amato e ammirato nei secoli per la sua linea e i suoi colori. Fino al 22 febbraio 2015 sarà possibile ammirare oltre 100 esemplari rari nella Mostra delle Orchidee organizzata dal Flover Garden Center di Bussolengo e giunta quest’anno alla 26a edizione. Le orchidee sono tra i fiori più amati dalle spose: fioriste professioniste saranno a disposizione per una consulenza sulla creazione di raffinati e unici bouquet da sposa e sull’allestimento della chiesa e della location scelta per il giorno più importante.

Operazione Orchidea
La mostra sarà un’occasione impedibile per tutti gli amanti di questa preziosa pianta per avere consulenze d’eccezione con l’Operazione SOS Orchidea. Nel weekend di San Valentino, dal 12 al 16 febbraio 2015, Frank Roellke,Rollke Orchideenzuch, sarà presente alla mostra con i suoi splendidi esemplari per stimolare e diffondere la conoscenza delle molteplici specie di orchidee tutt’oggi esistenti e perconsigliare le cure migliori e più adatte. I visitatori potranno portare la propria pianta e mostrarla all’esperto, che valuterà tutto quello che sarà necessario fare per avere la fioritura ideale.Per avere anche a casa delle piante sempre sane Flover propone tre corsi gratuiti con uno dei più importanti esperti del settore sulle tecniche di coltivazione e conservazione delle orchidee in ambiente domestico. Sabato 7 e domenica 15 febbraio 2015, dalle 16 alle 18, nella sede Flover di Bussolengo (Vr) e sabato 21 febbraio 2015, sempre dalle 16 alle 18, nel punto vendita di Volano (Tn), Massimo Corazza, della Floricoltura Corazza di Polpenazze (Bs), sarà a disposizione per consigliare le cure migliori e più adatte, ma anche per stimolare e diffondere la conoscenza delle molteplici specie di orchidee tutt’oggi esistenti. della floricoltura tedesca

 

A Parma… il Food Shopper Tour!

Un weekend a caccia dei sapori più autentici e le eccellenze enogastronomiche della Food Valley italiana tra tradizione ed innovazione. Con INC Hotels Group.

image006Milano, 20 gennaio – In vista di Expo 2015 – il più grande evento sull’alimentazione e la nutrizione del mondo –INC Hotels Group propone ai propri ospiti un inusuale viaggio alla scoperta dei prodotti della Bassa Parmense. Lavorazioni artigianali, prelibatezze conservate nelle dispense e nelle cantine da assaporare nei tempi giusti e nel rispetto delle stagioni. Il pacchetto di 1 o 2 notti prevede l’arrivo in hotel venerdì sera con cena e pernottamento. Il sabato è nel solco della tradizione: visita al caseificio nel quale  in cui la stessa famiglia, da 4 generazioni produce Parmigiano-Reggiano, incontro con Giuseppe e degustazione che ha scelto di produrre il suo vino con metodi completamente naturali, recuperando vitigni autoctoni, pranzo libero  (a disposizione lista di locali con cucina tradizionale, selezionati in base alle specificità gastronomiche e ambientali) e passeggiata sull’argine alla ricerca delle storie del Grande Fiume o nel paese a scoprirne le bellezze nascoste. Nel pomeriggio visita al laboratorio, dove un’altra famiglia di artigiani dell’alimentare svelerà il mondo dei salumi della Bassa: come si lavorano, come si gustano e come si conservano. Inserito nel percorso, Il Museo del Mondo Piccolo di Fontanelle dedicato a Giovannino Guareschi padre di Don Camillo e Peppone, chiude il tour pomeridiano. Ritorno in hotel, cena e pernottamento. La domenica è sulle tracce dell’innovazione: il caffè di metà mattina nel delizioso paese di San Secondo accompagnato dai dolci rivisitati da Angelo. Torte da credenza con gli ingredienti ‘poveri’ delle case contadine, la nuova versione della Duchessa di Parma, la riscoperta dello straordinario Orzo Grossi. Una passeggiata tra i portici del paese fino ad un luogo molto suggestivo gestito da un’altra famiglia di produttori, dove l’incontro tra storia e cultura con l’olio della Bassa si concluderà con una degustazione unica nel suo genere. Il pranzo è libero (a disposizione lista di locali con cucina innovativa ma sempre basata sui prodotti del territorio). La proposta con soggiorno di 2 notti all’Holiday Inn Express Parma è a partire da 230 euro a persone, al BEST WESTERN Hotel Farnese e all’Hotel San Marco da 260 euro, comprensivo di mezza pensione in hotel, accompagnatrice e degustazione vini. Si potrà acquistare direttamente tutto ciò che verrà degustato, nel rispetto della variabilità delle produzioni: che seguono le stagioni e l’alternarsi dei frutti che questa terra generosa ciclicamente offre.

 

 

Roma, al via “I Mercoledì dell’AIG”

Con la presentazione di “Truffle & Co”, la sede romana dell’Associazione Italiana Alberghi per la Gioventù nel quartiere Prati, avvia il suo nuovo progetto di giornate dedicate ai grandi temi della cultura, delle arti, del turismo e delle professioni

yoiqf_aigRoma, 18 novembre – Un nuovo progetto viene ad animare la vita dell’AIG, e in particolare quella dell’elegante sede centrale dell’Associazione, a Roma, in via Nicotera, 1, due passi dalla sede Rai di viale Mazzini. Si tratta de “I Mercoledì dell’AIG”: ciclo di incontri d’autore, presentazioni di libri, conversazioni, forum, convegni, laboratori, masterclass, corsi: insomma momenti di aggregazione, formazione, confronto e riflessione su vari temi e con numerose personalità del panorama italiano e internazionale, che si svolgeranno, appunto, in vari mercoledì dell’anno, nella nuova sede dell’Associazione, la prestigiosa villa piacentiniana col suo bel giardino nel quartiere Prati. L’iniziativa (che affianca quella degli apprezzati “Laboratori”, organizzati in questi ultimi anni dal sodalizio) è ideata e diretta dal giornalista Roberto Messina, responsabile nazionale della Comunicazione AIG e coordinatore di diversi suoi progetti culturali, tra cui “Il Viaggiautore”. “E’ un progetto di grande interesse – spiega il presidente nazionale di AIG, Anita Baldi – che ci permetterà, intanto, di far conoscere meglio la nostra organizzazione e la nostra vocazione di centro aggregativo e formativo per i giovani soprattutto, ma anche per i ‘meno giovani’; e quindi di avanzare ulteriormente e significativamente nel nostro progetto di radicale trasformazione degli Ostelli italiani in vere e proprie residenze culturali, in cui l’animazione culturale non è casuale, sporadica, improvvisata, ma costante, meditata e radicata”. Il programma del’AIG prende il via mercoledì 19 novembre, alle ore 12, in via Nicotera 1 (prevista la partecipazione dell’avv. Nino Marazzita e del conduttore storico di “Elisir” Michele Mirabella, testimonials del Festival) con la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione di “Truffle & Co.”, una delle più suggestive azioni di “Piceno Sense of Place”, progetto finanziato dal GAL Piceno e presentato da tre importantissime realtà culturali del territorio, quali il Consorzio Elabora, l’Associazione Appennino AP e il Consorzio Sorgenti Comuni. Invito conferenza Truffle & Co. roma“Il ‘Sense of Place’ – dichiara Patrizia di Luigi, presidente del Consorzio Elabora – che si avvicina al significato latino di “Genius Loci”, è in ogni cultura, più visibile dove il legame con i luoghi, proprio come il piceno, è ancora attivo o si conserva come cultura dell’appartenenza. Un carattere di unicità e di particolarità che secondo i ‘nuovi turismi’ conviene esaltare, piuttosto che confondere, e che si traduce in un turismo che racconta un luogo. Non più consumo di un territorio, ma consumo di passioni. Non solo accomodation, ma soprattutto experience. Il territorio passa, così, da accezione di mera area geografica, a narrazione attoriale in forma di esperienze. Fino a ieri, le destinazioni raccontavano se stesse. Oggi, le destinazioni sono quelle che le persone raccontano di loro”. “I mercoledì dell’AIG – chiarisce Roberto Messina – vogliono diventare un contenitore, un servizio culturale in più, messo in campo dall’Associazione per i suoi soci, ma anche per la città di Roma, per quanti a Roma vogliano far conoscere la propria attività, come in questo caso le Marche, e per chiunque abbia interesse e tenga a cuore i temi fondamentali della lettura, della crescita culturale, dello scambio di conoscenza, del libero confronto, dell’approfondimento intellettuale e spirituale. La nuova sede dell’Associazione è uno spazio magnifico nella Roma più elegante e vivace, con la sua sala conferenze, gli uffici, il giardino che ben si prestano a questi scopi. Perciò si candida come innovativa e qualificata location e originale centro propulsore di nuova creatività. E’ al via un fitto ‘cartellone’ di appuntamenti su libri, cinema, teatro, musica, e naturalmente turismo, con l’adesione di tante personalità e alcune vere  ‘sorprese’. Si comincia, appunto, mercoledì 19, incontrando una grande cultura gastronomica e uno splendido territorio”. “Truffle & Co. Il Nero che accende la passione” (questo il titolo per esteso) è il Festival che celebra la cucina al Tartufo Nero Pregiato, grande eccellenza del territorio rurale piceno, con una kermesse di 5 giorni interamente dedicata a questa pietanza con cene a tema, eventi musicali e culturali, mostra permanente di tipicità locali, show cooking, convegni (www.truffleandco.it).   Si svolgerà a Roccafluvione (Ap), dal 2 al 6 gennaio 2015, con tanti eventi (oltre quelli sopra citati: show cooking e laboratori di cucina per grandi e piccini con Rubio e Diego Bongiovanni, incontri, premi, concerti rossiniani, l’asta mondiale del tartufo in streaming; e la straordinaria e frizzante presenza dell’avv. Nino Marazzita e del giornalista Michele Mirabella come testimonials) anche ad Acquasanta Terme e altri sette Comuni del Piceno. L’AIG, vista anche l’insistenza di un Ostello della Gioventù nel territorio di Montemonaco, ha il piacere di sostenere e promuovere la realizzazione di questo Festival, ideato e concretizzato nelle Marche grazie alla Cooperativa Consortile Elabora, presieduta da Patrizia Di Luigi, e principalmente a Roccafluvione, dove verrà allestita una struttura di oltre mille metri quadrati in cui si svolgeranno gli eventi. “Truffle & Co”,  è alla seconda edizione, con un programma molto intenso, col tartufo coniugato ad altre eccellenze locali, come la mela rosa dei Sibillini, la castagna, il marrone, i vini e i formaggi, e lo  scopo di trasformarli in volano del comparto turistico ed eno-gastronomico locale, che trova applicazione in un ampio raggio territoriale dell’entroterra, e precisamente nei Comuni di Acquasanta Terme, Appignano del Tronto, Arquata del Tronto, Castignano, Montegallo, Palmiano, Roccafluvione, Venarotta, Comunanza, Force, Montedinove, Montemonaco, Rotella, Montalto delle Marche, Acquaviva Picena, Ripatransone.

Lazio, ‘Cantine Aperte’ a San Martino

Il 16 novembre il Movimento Turismo del Vino del Lazio organizza e festeggia il vino Novello, messaggero del nuovo anno che entra in commercio i primi di novembre dello stesso anno di vendemmia e che va bevuto al massimo entro la primavera successiva

 

VOL CA SanMAR2014 mod

Roma, 5 novembre – Domenica 16 novembre dalle 10.30 alle 18.30 il Movimento Turismo del Vino del Lazio organizza e festeggia la nuovissima iniziativa Cantine Aperte a San Martino, ispirata ad un antico detto popolare “Nell’estate di San Martino si spilla la botte e si assaggia il vino”; nuova come i vini che per l’occasione verranno proposti agli enoturisti: il vino novello e i grandi vini da invecchiamento delle ultime annate. Il Novello: messaggero del nuovo anno che entra in commercio i primi di novembre dello stesso anno di vendemmia e che va bevuto al massimo entro la primavera successiva; arriva a novembre, al termine della vendemmia con le prime nebbie e i primi sapori autunnali. É un vino fresco fruttato, sa di lampone ciliegia ed altri buoni frutti maturi, è di un bel colore rosso vivace; è giovane dinamico; è il piacere di bere semplice e per questo adatto anche ad un pubblico giovane che ama la cultura del vino. Il Novello nel Lazio è di buonissima qualità e contribuisce alla crescita del comparto vitivinicolo regionale. Il vino novello è pronto dopo poche settimane dalla raccolta dell’uva, si ottiene mediante una particolare tecnica che è la macerazione carbonica e che lo rende fresco e vinoso. Secondo la legislazione italiana, e affinché possa essere chiamato “Novello”, la stessa prevede l’utilizzo di almeno il 30% dell’uva a macerazione carbonica, mentre il restante 70% può essere vinificato con i metodi tradizionali. Il metodo di produzione è stato ideato in Francia nel 1934 prendendo il nome della zona di produzione Beaujolais Nouveaux e da alcuni anni anche l’Italia ha incominciato a produrlo suscitando interesse nei consumatori. Nel Lazio potrà essere degustato, con salumi, formaggi freschi e caldarroste. Esperienze uniche che si svilupperanno lungo percorsi sensoriali alla scoperta della parte più confortevole e intima delle cantine stesse in uno dei periodi di maggior fermento. La maggior parte delle aziende sottoindicate offrirà in degustazione vini da invecchiamento con prodotti tipici locali, e così L’ANGOLO DEI SAPORI arricchirà la visita alle cantine che sarà come sempre un’occasione per conoscere anche i prodotti tipici del territorio.

 

Le aziende vitivinicole che partecipano sono:

PROVINCIA DI ROMA

  • Cantina del Tufaio a Zagarolo (RM), 06 9524502 – cell. 339 6380419, degustazione dei vini dell’azienda abbinati ai prodotti tipici del territorio. Castagne e vino. Per maggiori informazioni www.cantinadeltufaio.it
  • Donnardea – Az. Agr. Duca Antonio Trasmondi ad Ardea – loc. S. Palomba (RM), tel. 06  9115435 – cell. 335 7573789, degustazione vini di produzione in abbinamento a prodotti tipici della zona. Visite guidate nei vigneti in compagnia del produttore. Per maggiori informazioni www.donnardea.it
  • Agr. Casale Cento Corvi Menadi S.r.l. a Cerveteri (RM), tel. 06 9903902, visite guidate sia ai vigneti che all’azienda durante le quali saranno evidenziate tutte le fasi di lavorazione dell’uva: dalla raccolta, alla trasformazione in vino, all’imbottigliamento. Degustazione nuove annate. Visite al museo Etrusco o la Necropoli della Banditaccia (sito Unesco). Saranno presenti stand gastronomici. Per maggiori informazioni www.casalecentocorvi.it
  • Cantina La Luna del Casale a Lanuvio (RM), tel. 06 9370036 – cell. 347 8248506, tour dell’azienda con illustrazione dei metodi di agricoltura biologica e le varie fasi di vinificazione. Degustazione guidata dei vini in barriccaia in abbinamento ad altri prodotti bio di propria produzione e specialità locali. Per maggiori informazioni www.lalunadelcasale.it.

 

PROVINCIA DI LATINA

  • Agr. Cantina Sant’Andrea a Terracina (LT), tel. 0773 755028, in degustazione Novello e castagne. Per maggiori informazioni www.cantinasantandrea.it
  • Agr. Casale del Giglio a Le Ferriere (LT), tel. 06 92902530, visita (circa 1 ora per gruppo). Degustazione di vini e prodotti tipici. Per maggiori informazioni www.casaledelgiglio.it
  • Agr. Ganci e Milone a Borgo Grappa (LT), tel. 0773 208219 – cell. 328 6411761, visite in cantina e passeggiate in campagna tra i prati verdi e i filari “colorati d’Autunno”. Degustazione vini accompagnata da piatti tipici preparati con le verdure dell’orto biologico. Possibilità (su prenotazione) di pranzare insieme al vignaiolo. Possibilità di affittare biciclette per escursioni in campagna. Per maggiori informazioni www.cantinaganci.com
  • Tenuta Pietra Pinta a Le Pastine, km 20+200 Cori (LT), tel. 06 9678001, In occasione della giornata della cantine aperte l’azienda Pietra Pinta inaugurerà un nuovo spazio degustazione. Nell’agriturismo si potrà pranzare con gustose pizze cotte con il forno a legna e abbinate dall’enologo ai nostri vini. È gradita la prenotazione. Per maggiori informazioni www.pietrapinta.com.

Puglia, il Tratturo Magno da L’Aquila a Foggia sulle orme degli antichi pastori

Ottava edizione dell’evento curato da Tracturo 3000  che ripercorre i 244 km di cammino della transumanza: protagonista in accoglienza a S.Paolo di Civitate l’associazione Anpana

Di Valeria Cicerale (presidente di Anpana S.Paolo Onlus )

1

Roma, 8 ottobre – Un evento di accoglienza all’insegna della solidarietà con gli  amanti del patrimonio ambientale e culturale, che ha visto l’incontro tra i camminanti dell’Associazione Tracturo 3000 e Associazione Anpana S.Paolo Onlus ( Ass. Protezione animali natura ambiente) in presenza delle autorità del Comune di San Paolo di Civitate. L’evento di accoglienza si è svolto in località Madonna del ponte nei pressi dell’antica Taverna-Dogana delle pecore strada statale 16/ter luogo simbolo di una cultura agro-pastorale  ultimamente alla ribalta e argomento di attenzione da parte di numerose istituzioni. L’evento si inserisce in un programma-progetto molto più ampio. Dal 2007 l’esperienza del cammino e della Transumanza è andata riaffermandosi e oggi è possibile ripercorrere a piedi questo antico percorso grazie all’associazione Tracturo 3000: un gruppo di appassionati che propone e organizza una volta all’anno un viaggio guidato a piedi lungo il Tratturo Magno da L’Aquila a Foggia, seguendo esattamente l’antico percorso dei pastori in Transumanza.

2
L’evento organizzato il 29 Settembre di ogni anno vede la partecipazione sempre più numerosa di appassionati di trekking da tutta Italia e da varie zone di Europa accompagnati per diversi tratti dai pastori locali. Questa è l’ottava edizione del cammino di Tracturo 3000 sull’antico tracciato di 244 km del Tratturo Magno, il principale dei 5 regi tratturi che solcano le regioni Abruzzo, Molise e Puglia. Dalla natura selvaggia dell’aquilano, alle colline pescaresi, ai vigneti del frentano, fino alle coste  del vastese per poi rientrare nelle colline del molisano, e arrivare ai campi arati colorati del sudore e della fatica delle genti del Tavoliere delle Puglie. Questo è il Tratturo Magno, una via d’erba larga 111 metri di proprietà ancora demaniale che collega L’Aquila a Foggia e che vedeva ogni anno d’inverno, dall’epoca pre-romana fino a soli cinquant’anni fa, centinaia di migliaia di pecore e numerosi pastori migrare in Transumanza dalle montagne dell’aquilano verso i pascoli più caldi del Tavoliere. 3Il percorso si è svolto in dieci tappe: L’Aquila-Peltuinum, Peltuinum-Capodacqua, Capodacqua-Rosciano, Rosciano-Giuliano Teatino, Giuliano Teatino-Lanciano, Lanciano-San Lorenzo di Vasto. A seguire in Molise, si fa tappa a Petacciato e Cliternia Nova, e infine le ultime stazioni in Puglia, e cioè San Paolo in Civitate, San Severo e Foggia. Una sfida prima di tutto culturale, quindi, che vuole smuovere le comunità locali che vivono i territori attraversati dal Tratturo Magno a riflettere insieme su possibili idee di sviluppo locale sostenibile. L’edizione 2014 del cammino è il frutto di un ampio programma di collaborazione avviato già nel 2013 dall’associazione “Tracturo 3000” tra Regione Abruzzo, Camera di Commercio di Chieti con il progetto “Le vie dei Tratturi”, Ministero per i Beni e le Attività culturali, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo.  Lungo il tragitto c’è stata la partecipazione di numerosi enti ed associazioni abruzzesi, molisane e pugliesi. In ogni paese attraversato dal tratturo, i transumanti di Tracturo 3000, in molti tratti accompagnati da pastori e dalle loro greggi, hanno incontrato  Istituzioni e  associazioni locali,  imprese e il mondo della scuola. Un programma di eventi con l’obiettivo di valorizzare le ricchezze storiche, culturali, enogastronomiche, paesaggistiche e ambientali dei territori rurali lungo i tratturi della transumanza. L’avvio del cammino iniziato a l’Aquila il 29 settembre  si è concluso a Foggia il giorno 8 ottobre dopo ben 10 tappe. A San Paolo di Civitate dunque la penultima tappa il 7 ottobre con Anpana che ha attivato i suoi soci, patrocinata dal Comune che  ha sostenuto il programma e sponsorizzata dall’azienda agrituristica Difensola Ranch. Qui ha avuto luogo un cultural day per l’arrivo dei camminanti con brindisi di benvenuto presso ciò che resta dell’antico edificio Taverna-dogana, ripulito per l’occasione con opere di manutenzione ordinaria (decespugliamento, rimozione rifiuti,apposizione di cartelli ect) per accogliere i camminanti proprio nel luogo dove anticamente avveniva il pedaggio al passaggio degli armenti. L’incontro ha realizzato in pieno l’obiettivo: il Tratturo torni ad essere per le comunità locali fonte  di contaminazioni culturali, oltre che un’indimenticabile esperienza da vivere. Importante la finalità didattica del programma:catalizzare attenzione soprattutto da parte dei più giovani verso un mondo antico da cui ripartire per un rinnovato futuro.  Alcuni associati di Tracturo 3000, in particolare il Dott. Pierluigi Imperiale,  hanno accettato l’invito fatto dall’ass. Anpana a svolgere una lectio magistralis che descrivesse le vie della civiltà della transumanza  e l’importanza dei suoi aspetti agli alunni della scuola media statale Raffaele Grimaldi di San Paolo di Civitate. La convivialità poi con cui si è svolto il ristoro presso l’agriturismo Difensola Ranch con degustazione di prodotti tipici a simbologia di una cultura enogastronomica locale  e l’interesse  delle istituzioni dimostrato dalla presenza della presidente del consiglio con delega alla cultura sig.ra Maria Rita Cordone, hanno realizzato una giornata all’insegna della solidarietà e della cultura  accogliendo i segni di un passato per rinnovarli con nuove forme e nuovi significati. I tratturi e la civiltà della transumanza sono candidati a diventare patrimonio dell’Unesco per iniziativa di diversi Gal italiani ed europei nell’ambito di un progetto di cooperazione transnazionale.
Gli obiettivi principali del progetto sono:
– la valorizzazione del paesaggio, delle aree tratturali e dell’ambiente e la promozione dei borghi e dei territori comunali attraversati dai tratturi,
– la creazione di una rete innovativa ed originale nel campo del turismo rurale, con l’attivazione di pacchetti integrati da immettere sul mercato attraverso la vendita on line.

4

“Il Tratturo Magno è il tratturo gentile, è il tratturo dell’accoglienza e dell’ospitalità è il tratturo delle idee, dei sogni e della creatività. Il Tratturo Magno non è la città, ma è un nuovo modo di vivere il territorio e disegnare insieme un futuro comune da riscoprire camminando perché un giorno questo bene comune sia fruibile da tutti e per tutto l’anno.”

Angelo Jonas Imperiale per Tracturo 3000.

 

Le metropoli mondiali in marcia contro la minaccia del cambiamento climatico

Grande mobilitazione del social Avaaz a New York, così come a Londra, Berlino, Bogotà, Parigi, Delhi, e Melbourne per scongiurare il cambiamento del clima

collage_2Roma, 24 settembre – “Oltre 675.000 di noi hanno marciato in tutto il mondo. E ‘stata una bella espressione del nostro amore per tutto ciò che il cambiamento climatico minaccia, e la dimostrazione tangibile della nostra speranza che possiamo salvare questo mondo e costruire una società alimentata da energia pulita” questo il commento del team di Avaaz dopo il successo della più grande mobilitazione sui cambiamenti climatici della storia, che ha visto  due giorni fa migliaia di persone prendere parte alla marcia per la salvezza del clima a New York, così come a Londra, Berlino, Bogotà, Parigi, Delhi, e Melbourne. “Abbiamo lavorato con migliaia di organizzazioni per rendere possibile questa giornata e la nostra comunità merita di festeggiare la scelta fatta ed il successo ottenuto,” raccontano gli Avaazers soddisfatti del risultato “ Il team di Avaaz e la comunità hanno avuto un ruolo centrale in quasi tutti i cortei e manifestazioni che si sono svolti. ‘The Guardian’ lo ha definito “un trionfo organizzativo” per Avaaz e la BBC ha detto che “le marce hanno portato più persone in piazza che mai, grazie alla potenza organizzativa del sito di social media Avaaz.” Abbiamo messo in campo centinaia di organizzatori e migliaia di volontari, e le donazioni dei viaggiatori hanno fornito milioni di finanziamenti per lo sforzo messo in atto.”  NYC-PCMAl grido unanime di “Perderemo il nostro pianeta entro la prossima generazione se le cose continueranno così”, nella manifestazione di New York sono stati oltre 100mila i partecipanti, fra cui volti noti come gli attori Mark Ruffalo ed Evangeline Lily. Durante la marcia nei pressi dell’Empire State Building, si sono uniti anche il segretario generale delle Nazioni unite Ban Ki-moon, l’ex vice presidente Usa Al Gore e il sindaco di New York Bill de Blasio. A Londra almeno 40mila persone hanno aderito alla marcia e al Cairo i dimostranti hanno sfilato esponendo un’enorme opera d’arte rappresentante l’energia solare ed eolica; a Rio de Janeiro i manifestanti hanno sfilato sulla spiaggia di Ipanema con dei cuori verdi disegnati sul volto ed in Australia la manifestazione più grande si è tenuta a Melbourne, con 10mila persone che hanno chiesto al loro governo di fare di più per combattere il riscaldamento globale.

 

Verona, successo per la festa della vendemmia alla cantina Ederle

“Cantine Aperte in Vendemmia”, un grande evento per gli enoturisti tra tradizione e innovazione, usanze e costumi popolari

pigiatura modRoma, 17 settembre – Domenica 14 settembre  alla Cantina Giovanni Ederle, sulle Torricelle a Verona, numerosi enoturisti si sono riuniti per festeggiare l’inizio della nuova vendemmia. Il clima era ottimale: cielo limpido e azzurro, sole caldo e splendente accompagnato da una leggera brezza rinfrescante. Il gruppo di curiosi, guidato dall’enologa Silvia Baratella coetanea di Giovanni Ederle (27 anni, ndr.), ha accolto con entusiasmo l’opportunità di visitare e conoscere la piccola azienda veronese. Gli ospiti si sono lasciati condurre in un viaggio tra innovazione e tradizione: passando attraverso il vigneto e la fattoria, sono stati accompagnati fino in cantina dove, una volta spiegati i processi produttivi e la filosofia dei vini “Giovanni Ederle”, si sono accomodati nell’aia della casa padronale, trasformata per l’occasione in una grande pista da ballo.  Profondo e coinvolgente il momento di preghiera quando Don Luciano, parroco di San Mattia, ha letto delle preghiere e ha concluso con la benedizione del raccolto e della cantina.  A seguire il Gruppo Ricerca Danze Popolari di Verona ha animato la festa con un’esibizione resa ancora più speciale dalla pigiatura delle uve con i piedi, proprio come un tempo, ad opera di tre giovani collaboratrici dell’azienda. Ma non finisce qui! Coinvolti dallo spirito agreste e festaiolo, ospiti di tutte le età si sono messi in gioco: in un attimo la pista si è riempita di gente, chi provava a pigiare l’uva, chi imparava nuovi passi, chi riscopriva la propria anima bucolica e ballerina. Carne alla brace e ovviamente vino hanno concluso in bellezza questa domenica di festa, lasciando un ricordo speciale nei cuori dei partecipanti e degli organizzatori.

Surriscaldamento degli oceani, il Wmo lancia allarme

Katrin Meissner della University del New South Wales : ‘Il riscaldamento della superficie degli oceani riduce la capacità di assorbire CO2’. 

Ocean_sunset_pictureRoma, 9 settembre – ‘I livelli atmosferici di biossido di carbonio sono in aumento a un tasso record a causa dell’ elevato consumo di combustibili fossili. Di conseguenza diminuisce la capacità degli oceani di assorbire il gas serra’, è l’allarme lanciato dall’Organizzazione meteorologica mondiale. “I cambiamenti che stiamo vedendo sono davvero drastici”, ha detto Oksana Tarasova,  direttore del programma di Global Atmospheric Watch del WMO. “Stiamo assistendo ad un tasso di crescita che aumenta in modo esponenziale.” I livelli di C02 nell’atmosfera sono ora il 42 per cento in più di quanto non fossero nel 1750, prima della rivoluzione industriale,  che ha portato un’ impennata nel consumo di petrolio, carbone e gas. La concentrazione di CO2 atmosferica non è mai stata così alta da almeno 800.000 anni. Il rapporto WMO contiene  anche dettagli sull’aumentata salinità degli oceani del mondo, rilevando che il livello è “senza precedenti” negli ultimi 300 mila anni. Katrin Meissner, oceanografa e clima modellista presso l’Università del New South Wales ( Australia), spiega che i processi fisici e biologici in corso continueranno a diminuire la capacità degli oceani di assorbire C02, lasciandone sempre più nell’ atmosfera. Il riscaldamento della superficie degli oceani riduce la capacità di neutralizzare CO2 così come la sua maggiore salinità. ‘Dal momento che le acque superficiali più calde sono più leggere, c’è meno scambio con l’oceano più profondo, con conseguente riduzione della  capacità di assorbimento. A sua volta, la miscelazione ridotta delle acque produrrà meno nutrienti in superficie, alterando l’ecologia dei mari e riducendo l’assorbimento biologico del carbonio’ sostiene Meissner . “La previsione è che tutti e tre i processi stanno rallentando”, continua  Meissner, “ e il mondo politico non fa nulla per arrestare questo fenomeno. Il pericolo a cui l’umanità va incontro è quello di un mondo afflitto da grave carenza di acqua e cibo, segnato da guerre causate dalle conseguenze del cambiamento climatico”.

Verona, la cantina Giovanni Ederle celebra la vendemmia

Domenica 14 settembre sulle Torricelle a Verona, Cantine Aperte in Vendemmia REVIVAL 2014 – Agriturismo s. Mattia, per rivivere l’antico rituale della pigiatura del mosto con i piedi

 

cantine aperte 2014Roma, 6 settembre – “Cantine aperte in Vendemmia REVIVAL… un tuffo nel passato attraverso una tinozza d’uva.” Domenica 14 settembre la cantina Giovanni Ederle, sulle Torricelle a Verona, celebra l’inizio della vendemmia 2014. La giovane cantina veronese ha organizzato i festeggiamenti in stile REVIVAL invitando tutti i partecipanti a calarsi nel clima bucolico vintage tuffandosi, metaforicamente parlando, in una tinozza d’uva. Protagonisti della serata saranno proprio i tini, posizionati al centro della corte e destinati ad accogliere le giovani donne che vorranno provare a pigiare l’uva come un tempo, con i piedi. Cantine Aperte in Vendemmia REVIVAL sarà un momento davvero unico, una festa ricca di emozioni e carica di positività per celebrare il nuovo raccolto. Cultura popolare, tradizione musicale, tradizione contadina e cultura enogastronomica si uniranno per regalare ai partecipanti un’esperienza unica, un ricordo indelebile da portare con sé e tramandare nel tempo. Per rendere ancora più speciale questa serata, e per aiutare i protagonisti a calarsi meglio nella parte, il DressCode suggerito prevede gonne a fiori per le donne e cappelli di paglia per gli uomini. L’appuntamento è per le ore 17.00 per una passeggiata collettiva nel vigneto e una visita guidata dell’azienda. Al termine della parte introduttiva all’attività agricola sarà il Gruppo Ricerca Danza Popolare di Verona ad animare la serata con balli, costumi tipici e musiche dal vivo. Il ritmo trascinante delle danze popolari, oltre a coinvolgere gli spettatori e farli divertire, scandirà anche il tempo della pigiatura dell’uva con i piedi, rievocata per l’occasione nei nostri tini. La serata prosegue con carne alla brace, polenta veneta e vino San Mattia della cantina Giovanni Ederle. Non mancheranno i “sugoli”, tipici budini d’uva, offerti dal padrone di casa per rendere ancora più dolci i festeggiamenti. Inizio tour guidato: h 17.00. Si chiede cortesemente agli ospiti di essere puntuali. Ingresso libero, consumazioni a pagamento. In caso di mal tempo l’evento sarà rimandato.

Seguite gli aggiornamenti sulla  pagina fb: https://www.facebook.com/events/914094808604730/

Info e costi: [email protected] 045 913797

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]