Connect with us

Attualità

Candidati ” Fuori dal Comune”. Rocco Belfronte (FI), un imprenditore con il cuore per il futuro di Roma

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Candidati ” Fuori dal Comune”. Rocco Belfronte (FI), un imprenditore con il cuore per il futuro di Roma

Rocco Belfronte nutre per Roma lo stesso amore innato che prova per la splendida cittadina calabrese, ricca di storia, affacciata sullo Ionio, che gli ha dato i natali.

di Tiziana Primozich

Cuore Calabrese, un amore profondo per il bene comune e una sana avversione per le ingiustizie: tutto questo è Rocco Belfronte, che, partito dall’antica Locri, per primo ha portato nel Consiglio Comunale di Roma Capitale l’energia positiva della sua regione. Versatile, creativo, socievole e pragmatico, Belfronte incarna lo spirito del suo segno zodiacale, i Gemelli.  

E’ nato infatti il 14 giugno 1967 e nel 1989, poco più che ventenne, si è trasferito a Roma. Da giovane imprenditore e ottimo cuoco, si dedica alla ristorazione, che è la sua grande passione. “Amo la buona cucina e adoro cucinare per me e per gli altri, soprattutto il pesce, tipico della tradizione della mia città natale” racconta Rocco. “Preparare e condividere il cibo è un atto di piacere e di generosità, che faccio con amore e spirito conviviale”.  

Legato ai valori della famiglia, Rocco è sposato felicemente da 24 anni e ha cinque figli di 22, 20, 17, 14 e 9 anni. Una famiglia numerosa, che è il punto di forza da cui trae l’energia e  la dedizione per i temi legati al sociale. Proprio la passione per la politica e il desiderio di mettersi in gioco per migliorare il territorio, dove vive con la sua piccola tribù, e la qualità della vita dei cittadini lo hanno portato a coprire l’incarico di Consigliere Comunale di Roma Capitale dal 2008 al 2013.  

Naturalmente generoso e sempre attento a chi è in difficoltà, Belfronte ha organizzato – e continua a farlo anche oggi – molte attività di beneficenza nel mondo dell’associazionismo, mettendo costantemente al primo posto i bisogni dei più fragili. Ha partecipato, ad esempio, all’organizzazione della Partita del Cuore con l’Associazione del Territorio della Locride per i Bambini Down, che ha consentito di acquistare un pulmino. Premiato nel 2012 come “eccellenza calabrese” a Roma, ha promosso e curato numerose iniziative per valorizzare l’identità e l’operosità della comunità calabra nella Capitale. 

L’attività imprenditoriale legata al mondo della ristorazione nel corso del tempo si è inoltre evoluta, portando Rocco ad occuparsi di logistica nella Grande Distribuzione Organizzata e di global service per imprese nel settore della pulizia e della sanificazione, oggi più che mai rilevante nel tessuto socio-economico romano. 

Rocco Belfronte nutre per Roma lo stesso amore innato che prova per la splendida cittadina calabrese, ricca di storia, affacciata sullo Ionio, che gli ha dato i natali. La sua terra d’origine fin da bambino ne ha plasmato l’interesse per la tutela dell’arte e dell’archeologia, insieme alla consapevolezza della necessità di difendere l’ambiente e le bellezze in cui viviamo. Da Locri porta con sé anche la genuinità di sentimenti, la trasparenza e l’onestà di intenti, il bisogno di costruire una società rispettosa dei diritti di ognuno, allo stesso tempo consapevole dei doveri verso gli altri.  

Ancora una volta, quindi, ha deciso di mettere al servizio della Città Eterna la sua capacità imprenditoriale e il suo cuore sincero, nella consapevolezza degli enormi danni creati dalla gestione Raggi, che hanno condotto Roma ad uno stato di decadenza mai vista prima. Trasporto pubblico, gestione rifiuti, sicurezza, degrado dell’ambiente e delle periferie sono i temi al centro del suo programma elettorale.