MondoPoliticaPrimo piano

Brasile. Il saluto del Papa a Copacabana non placa la protesta

By 26 Luglio 2013 Agosto 24th, 2013 No Comments

Papa Francesco a Rio de JaneiroBergoglio a Copacabana con un milione di giovani. Ma dietro l’angolo si agita la protesta contro gli sperperi del governo

Roma, 26 luglio – La quarta giornata di papa Francesco in Brasile  è stata dedicata  alla festa dell’accoglienza dei giovani della Gmg. Più di un milione di ragazzi hanno accolto Bergoglio che ha sfilato sul lungomare di Copacabana a Rio de Janeiro in papa mobile. “Grati a Benedetto XVI che ci ha convocati qui” ha detto il papa salutando i giovani al suo arrivo, omaggiando il predecessore sempre presente nelle sue parole. Dal palco sul lungomare ha parlato sotto una pioggia scrosciante: “Voi dimostrate che la fede è più forte del freddo e della pioggia. Prima di venire in Brasile ho incontrato papa Benedetto e gli ho chiesto di accompagnarci con la preghiera nella Gmg; lui mi ha detto che lo avrebbe fatto e che avrebbe seguito alla tv, quindi ora lui ci sta guardando, facciamogli un grande applauso”. l43-brasile-protesta-mondiali-130618111915_mediumMa appena fuori da Copacabana a Rio non si placano le proteste contro le spese folli sostenute dal governo per i prossimi mondiali di calcio. La polizia brasiliana tiene sotto controllo i manifestanti con un grande spiegamento di forze nel timore che la protesta possa degenerare, complice proprio la presenza del papa che ha acceso il faro mediatico su una realtà così controversa .

 



Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]