Connect with us
Azzera la bolletta

Italia

Asti: il Palio e il settembre astigiano

Published

on

Tempo di lettura: 2 minuti

[AdSense-A]

 

Un ricco programma di eventi che spazia dall’enogastronomia alla cultura

senza-titolo-37

Asti si prepara a vivere un magico settembre: dal Festival delle Sagre (11 settembre) al Palio (18 settembre), dalle mostre ( Palazzo Mazzetti, “Gioielli fantasia, sogni americani” e una personale di Francesco Menzio,Palazzo Alfieri Personale di Mauro Chessa ,Maestro del Palio, dal 14 settembre al 9 ottobre ), alle visite dei Palazzi storici (Palazzo Alfieri e Palazzo Ottolenghi ospiteranno la Douja ,rassegna di vini a DOC e a DOCG dal 9 al 18 settembre) un ricco programma di eventi che spazia dall’enogastronomia alla cultura. Una gita “fuori porta” imperdibile, prima che le brume autunnali ammantino le dolci colline vitate del Monferrato, patrimonio dell’Umanità dell’U.N.E.S.C.O. La punta di diamante del settembre astigiano è il Palio : la storica manifestazione risale al 1275 e vede confrontarsi in campo ventuno purosangue in rappresentanza di altrettanti Rioni, Borghi e Comuni della provincia che partecipano alla competizione,preceduta da un sontuoso corteo di personaggi in costume medievale.

palio_di_asti

La città è imbandierata con i mille colori dei borghi, si confezionano gli ultimi costumi, si veglia il cavallo in scuderia,si allestiscono i mercatini e le cene pantagrueliche per propiziare la vittoria. Il primo appuntamento è giovedì 15 settembre in notturna quando si sfidano i gruppi rionali al Palio degli Sbandieratori , con la partecipazione di più di duecento atleti e un centinaio di musici. Venerdì 16 e sabato 17 settembre si tiene il mercatino in centro storico, sabato 17 settembre dalle 14.30 ha luogo la “Sfilata dei bambini” con poco meno di mille bimbi in costume medievale che assisteranno poi alle Prove ufficiali in Piazza Alfieri.( ingresso gratuito,dalle 16). Domenica 18 settembre ,al mattino, dopo le benedizioni del cavallo e del fantino, alle 11 in Piazza San Secondo si terrà l’esibizione degli Sbandieratori dell’A.S.T.A..Alle 14 si avvierà la maestosa sfilata con oltre 1.200 figuranti in costume medievale. Poi sulla lunghezza di tre batterie da sette cavalli e la finale da nove ,(i cavalli sono montati “a pelo”, cioè senza sella)si tiene il Palio, ultimo, emozionante confronto: un paio di minuti per la finale e si scioglie in un attimo l’emozione di un anno di lavoro. Il vincitore stringe felice tra le mani il prezioso drappo del Palio ( quest’anno opera del Maestro torinese Mauro Chessa) , mentre gli sconfitti tornano mestamente alle sedi dei Comitati. Si sta già pensando al Palio del prossimo anno, l’appuntamento è per il 17 settembre 2017…

Print Friendly, PDF & Email
Apollo Mini Fotovoltaico
Serratore Caffè

Questo si chiuderà in 0 secondi