Connect with us

Arte & Cultura

A Vibo Capitale del Libro, l’architettura racconta la storia con Katia Grillo

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 2 minuti

Vibo Valentia Capitale Italiana del Libro 2021 si racconta nell’appuntamento di “Un libro al mese. Visti da Vicino”. Lo fa con le parole dell’architetto conservatore Katia Grillo ed il suo “Un percorso di memoria. L’architettura che racconta la storia di Vibo”.

di Alessandro Cammareri

Non poteva mancare un volume che raccontasse la storia attraverso l’architettura per celebrare la nomina della nostra città.

Ha esordito così Concetta Silvia Patrizia Marzano, presidente dell’associazione organizzatrice L’Isola che non c’è, che propone sul territorio la rassegna letteraria, giunta oramai all’ottava edizione che, in quest’anno di nomina, è condivisa con l’amministrazione comunale e l’associazione romana Ipathia.

Dopo uno splendido volume sull’architettura e la storia del teatro di Vibo Valentia, Katia Grillo, ha proseguito la Marzano, riparte da alcune sue ricerche, condotte ed approfondite negli anni, dandoci una visione completa della città.

Storia, disegni, foto, rimaneggiamenti, tutto ciò che era e che è, schedato, ordinato e spiegato nel suo volume.

Ore ed ore di lavoro negli archivi storici hanno dato alla luce veri e propri studi su ogni manufatto, e laddove la documentazione è risultata carente, l’integrazione è stata effettuata da lavoro sui luoghi.

Un volume che a buona ragione sottolinea la funzione del Conservatore e la necessità che egli sia a fianco all’amministratore nel momento in cui si interviene sul bene per evitare eccessive alterazioni.

La presentazione del volume

La parola è andata quindi al presentatore dell’opera, il giornalista Salvatore Berlingeri che ha dettagliato l’opera a partire dalle tre suddivisioni interne, I cenni storici, I palazzi di città e Gli edifici religiosi.

Il giornalista ha sottolineato come la lettura del volume risulti semplice e scorrevole sia agli specialisti che ai “non addetti ai lavori”. La lettura, ha proseguito Berlingeri, mi ha ispirato a percorrere la città osservando con occhi diversi spazi e strutture. Ricco di notizie pressoché sconosciute ai più offre ottimi spunti per successivi studi e ricerche.

Poi gli interventi del vicesindaco Domenico Primerano e dell’assessore alla cultura Daniela Rotino Araneo, i quali hanno sottolineato rispettivamente i nuovi lavori che saranno effettuati in città e la volontà di arricchire ogni biblioteca del territorio con il prezioso volume.

In conclusione l’intervento dell’autrice che ha parlato della gestazione del suo lavoro. Studi e ricerche durate anni,  per restituire un’opera che racconta, in modo semplice, la storia dell’architettura e dell’urbanizzazione della città. L’intervento è stato corredato da slides che hanno permesso di comprendere con quanta attenzione e minuzia abbia eseguito ogni misurazione e ogni ricostruzione.

La sala, arricchita dagli studi grafici, nonché da dipinti realizzati dalla stessa architetto Grillo, è  stata animata da diversi interventi dal pubblico, sia specialisti del settore, sia semplici cittadini.

LEGGI ANCHE

Vibo Valentia Capitale Italiana del Libro, una storia da vivere! Nel quarto incontro con “Un libro al mese. Visti da Vicino”, Italo di Oreste Kessel Pace 

Print Friendly, PDF & Email