Connect with us

Attualità

A Rocca di Papa scontri sull’accoglienza degli immigrati sbarcati dalla nave Diciotti

Pubblicato

il

Tempo di lettura: < 1 minuto

Giovani contestano la scelta  delle autorità ecclesiastiche di accogliere gli extracomunitari nel Comune vicino Roma in attesa di essere smistati altrove.

di Vito Nicola Lacerenza

Centodiciannove immigrati sbarcati dalla nave della Guardia Costiera “Diciotti” sono stati ospitati nel centro “Mondo Migliore”, a Rocca di Papa (Roma), in attesa di essere accolti da 19 diocesi italiane. L’ha deciso Papa Francesco, contro cui è stato affisso dai manifestanti uno striscione con scritto “Francè portateli a San Pietro”.

L’arrivo dei richiedenti asilo ha suscitato tensioni nella comunità di Rocca di Papa, divisa tra coloro che sono a favore dell’accoglienza e quelli che sono contro. I due gruppi si sono confrontati verbalmente proprio davanti al centro, presidiato dalle forze dell’ordine.

I membri delle due differenti fazioni erano facilmente distinguibili. I “pro migranti” indossavano una maglietta rossa e innalzavano cartelli con scritto “welcome” (Benvenuti). Gli altri, estremisti di destra, sventolavano bandiere italiane cantando l’inno di Mameli.

I 119 richiedenti asilo arrivati a Rocca di Papa sono solo una parte dei disperati salvati in mare dalla Diciotti, che in totale sono 186. Ventisei di loro, minorenni, saranno ospitati in case famiglia a Catania. Altri 20 saranno trasferiti in Irlanda e altri ancora, le restanti 20 persone, in Albania.