Connect with us

Ambiente & Turismo

21 aprile 2022: il Natale di Roma

Pubblicato

il

Tempo di lettura: 3 minuti

La Capitale festeggia i suoi primi 2775 anni

 di Giordana Fauci

Domani, 21 aprile, è il Natale di Roma: la nostra Capitale compie 2775 anni.

E con domani iniziano gli appuntamenti per festeggiare Roma, attraverso molteplici iniziative, tra cui primeggiano mostre e rievocazioni storiche.

Del resto, arrivare a festeggiare la veneranda età di 2775 anni è un traguardo niente male e che, indubbiamente, merita di essere celebrato.

La città rinnova l’anniversario della sua fondazione: il cosiddetto Natale di Roma, anticamente definito Dies Romana.

In effetti, secondo la leggenda, Romolo l’avrebbe fondata proprio il 21 aprile dell’anno 753 a. C.

La fissazione della festività a tale data si deve, poi, ai calcoli elaborati da Lucio Taruzio.

Non a caso, la locuzione latina Ab Urbe condita (Dalla Fondazione della città) usava proprio la data del 753 a. C. come momento a partire dal quale contare gli anni. Poi, col trascorrere del tempo, la tradizione è mutata, anche se in più momenti della storia è stato sempre recuperato e, di conseguenza, ripristinato proprio questo anniversario e le conseguenti festività organizzate in onore della città.

Ecco, dunque, gli eventi in programma per festeggiare un compleanno unico più che speciale: eventi finalmente in presenza, dopo due anni di pandemia.

Al Circo Massimo, dalle ore 9:00 di domani giovedì 21 aprile, fino alle ore 21:00 del 24 aprile, vi saranno le rievocazioni del Gruppo Storico Romano: un programma con rappresentazione di antichi riti e spettacoli di rievocazione storica.

Tra questi è molto attesa la Cerimonia del Tracciato del Solco, ovvero della fondazione della città, che si svolgerà il 21 aprile, alle ore 15:00: un gioco con la palla che prevedeva scontri  fisici e, dunque, paragonabile ad una sorta di antenato del rugby moderno.

Oltre a ciò si terranno incontri con autori, mostre fotografiche e laboratori didattici per bambini.

Mentre domenica 24 aprile, dalle ora 11:00 del mattino, partirà dal Circo Massimo un maestoso corteo storico  con 1000 partecipanti in costume che non potranno non passare per il Colosseo. Nel pomeriggio verrà, invece, ricostruita la Battaglia di Bedriaco

L’accesso ai musei civici – come quello all’area archeologica del Circo Massimo e al Mausoleo di Augusto (con prenotazioni rigorosamente obbligatorie) – sarà gratuito.

Tra le mostre più importanti si segnalano, presso i Mercati di Traiano – Musei dei Fori Imperiali – l’apertura di Synestesia: una installazione multisensoriale che mette in relazione l’individuo col suo ambiente, con pratiche quali il design interattivo.

Da segnalare anche Cursus Honorum, presso i Musei Capitolini – il museo pubblico più antico al mondo –: qui verranno ripercorse le cariche pubbliche dei magistrati di età repubblicana.

Si potrà altresì partecipare a visite guidate speciali, come quelle al Teatro Valle, o alle rovine romane nei sotterranei del Museo Giovanni Barracco (dotato di un innovativo sistema di illuminazione) o, infine, alla Villa di Massenzio (con tanto di rievocazioni).

Ma sarà finanche possibile passeggiare tranquillamente lungo i meravigliosi Fori imperiali o all’interno della straordinaria Villa Borghese.

Tra le altre cose si segnala l’apertura degli Acquedotti Claudio e Felice (alle ore 10:30 del mattino).

Senza dimenticare l’attesa riapertura del Planetario di Roma Capitale che, dal giorno successivo, tornerà finalmente accessibile al pubblico con una rinnovata tecnologia all’avanguardia che genererà ancor più grandi emozioni nei visitatori.

Non mancherà, da ultimo, un omaggio ad Ennio Morricone: sarà on line, sul sito dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, dalle ore 8:00 alle ore 22:00, la sua Meditazione orale,  una composizione realizzata dal maestro nell’anno 1970, per il centenario di Roma Capitale d’Italia, al fine di accompagnare un testo di Pierpaolo Pasolini risalente all’anno 1961, composto in occasione della ricorrenza dei 100 anni dell’Unità d’Italia.

Infine, vi saranno speciali proiezioni cinematografiche: ad esempio, il film Marx può aspettare di Marco Bellocchio, trasmesso alle ore 20:30 all’interno della sala cinema del Palazzo delle Esposizioni; ma anche Il primo re di Matteo Rovere, proiettato alle ore 17:00 presso la Casa del Cinema.

…Numerose e variegate iniziative che non potranno non interessare chiunque: romani e non, per festeggiare le straordinarie bellezze di Roma, non a caso definita “Città Eterna”.  

Print Friendly, PDF & Email