A SALERNO L’ARPAC SPERIMENTA L’USO DI DRONI PER MONITORARE L’AMBIENTE. PRIMI VOLI CON AEREI SENZA PILOTA

By 22 dicembre 2017Ambiente & Turismo

All’operazione di controllo ambientale hanno partecipato anche il corpo dei carabinieri forestali di Salerno

di Rossella Langone

Il Commissario Straordinario dell’ARPAC( Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Regione Campania) Luigi Stefano Sorvino, in accordo con la Procura della Repubblica di Salerno,  ha dato il via al primo progetto sperimentale di telerilevamento a scopo di monitoraggio ambientale. Le operazioni sono state coordinate e programmate in collaborazione con la Sal Engineering e l’Università di Bologna. Sono stati così rilevati i primi dati dei sorvoli con l’utilizzo di aeromobili a pilotaggio remoto, comunemente noti come “droni”,  muniti di camera termometrica e camera multispettrale.

All’operazione di controllo ambientale hanno partecipato, oltre al personale del dipartimento provinciale di Salerno dell’Arpac, anche il corpo dei carabinieri forestali di Salerno, coordinati dal direttore del dipartimento Antonio De Sio, il dirigente dell’unità operativa suolo e rifiuti, Gianluca Scoppa e il tenente  colonnello dei carabinieri forestali, Marcello Russo.

“Con la sperimentazione attivata –  riferisce il personale dell’Arpac – da sempre impegnati nella difesa e nella salvaguardia dell’ambiente, siamo pronti ad offrire il nostro supporto tecnico-scientifico adeguando, in tempo reale,  la nostra strumentazione alle nuove tecnologie che consentiranno azioni sempre più incisive e puntuali per il miglioramento delle condizioni ambientali del territorio campano”.

Leave a Reply

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]