L’arte interpreta l’acqua

By 1 ottobre 2015Italia

Si apre a Milano, con il melologo “Sull’acqua (sotto di noi il diluvio)” letto da LELLA COSTA e scritto da MICHELE SERRA, la lunga serie di appuntamenti gratuiti di cultura, spettacolo ed intrattenimento del FESTIVAL DELL’ACQUA 2015.

image001Giovedì, 1 ottobre – Si parte, sabato 3 ottobre all’Auditorium San Fedele (ore 20.00), con il melologo “Sull’acqua (Sotto di noi il diluvio)” ispirato all’opera del compositore ceco Antonin Dvorak, scritto da Michele Serra e interpretato da Lella Costa. Una prima esecuzione assoluta composta da Fabio Vacchi dell’Orchestra Sinfonica “Giuseppe Verdi” con la direzione della francese Claire Gibault. È una delle gocce del “Festival dell’Acqua”, cinque giorni di confronto sulle risorse idriche in Italia e nel mondo, promosso da UTILITALIA, aperto a tutti e ospitato a Milano nei cortili del Castello Sforzesco dal 5 al 9 ottobre. Quello di sabato è solo il primo di una lunga serie di appuntamenti culturali e spettacoli gratuiti aperti a tutti: dalla scultura al design, dalle mostre fotografiche alla letteratura, i diversi settori del panorama culturale di Milano confluiranno nel grande racconto dell’acqua e del suo rapporto indissolubile con l’uomo e la vita. La mattina del 5 ottobre è attesa la lectio magistralis dell’ambasciatore Sergio Romano e l’intervento del filosofo Salvatore Veca della Fondazione Feltrinelli nell’incontro “Acqua per lo sviluppo del pianeta”. In serata sarà proiettato il film “Watermark”, che vede tra i suoi autori il regista Jennifer Baichwal e il fotografo Canadese Edward Burtynsky, sull’eterna interazione fra uomo e acqua. Il film sarà introdotto dallo stesso Burtynsky che sarà presente con la sua mostra fotografica “Acqua Shock”, al Palazzo della Ragione, fino al 1 novembre. Martedì 6 ottobre, alle ore 21.15 al Cortile delle Armi, sarà messo in scena in prima assoluta e ad accesso gratuito, “Il Poema del quarto elemento”, diretto da Monica Maimone e tratto dall’opera di Jorge Luis Borges in cui l’acqua era considerata origine segreta della terra, del fuoco e degli dei. Lo spettacolo traduce in immagini le parole del narratore argentino, unendo, in uno scambio continuo tra vero e verosimile, suggestioni oniriche che richiamano il quarto elemento, riflesse sulle pietre antiche del Castello Sforzesco. “Il Poema del quarto elemento” si avvale delle scenografie aeree di Mymoon-Studio Festi. Sempre martedì 6, Philippe Daverio sarà protagonista del workshow “Quando l’acqua ci fece ricchi” dove descriverà, partendo dalle riflessioni offerte da Water Design e dalle installazioni di Antonio Citterio ,Patricia Viel, Ferruccio Laviani, Pietro Lissoni e Patricia Urquiola il ruolo dell’acqua nello sviluppo di Milano. Inoltre, dalle ore 11 dello stesso giorno la ex Chiesa di San Carpoforo ospita il progetto il “Corpo dell’Acqua”, a cura della Scuola di Scultura dell’Accademia di Brera, con i bozzetti scultorei degli studenti che, su invito di Utilitalia, hanno interpretato il visibile e l’invisibile dell’acqua, in omaggio al tema portante del Festival. “Gli allievi della Scuola di Scultura dell’Accademia di Brera hanno dato corpo nuovo attraverso le proprie mani, immaginazione, cultura e idee, all’elemento che al pari dell’aria non ne possiede uno definito una volta per tutte” – scrive Cristina Muccioli, Docente di Etica della Comunicazione all’Accademia di Belle Arti di Brera e critico d’arte. Le quattro sculture principali realizzate dagli studenti dell’Accademia saranno esposte al Castello Sforzesco: opere in marmo, cesellate alla maniera degli antichi Maestri, installazioni concettuali in plexiglass, ferro, legno, metallo leggero e dispositivi elettrici. Ricco il programma di mercoledì 7: Gian Antonio Stella, Erasmo D’Angelis, Luca Mercalli e Mario Tozzi nell’evento “Acqua e alluvioni nella comunicazione e nell’informazione”. E a chiudere la giornata la conferenza-spettacolo “Fiume in trincea: la leggenda del Piave”: protagonisti Aldo Cazzullo e Orso Maria Guerrini che, a cento anni dalla dichiarazione della prima guerra mondiale, raccontano le tragedie e gli eroismi vissuti nelle grandi guerre che sconvolsero il novecento. Lo spettacolo sarà accompagnato dal violino di Chiara Bottelli. Giovedì 8 sarà il giorno del filosofo della scienza Giulio Giorello che interverrà sulla figura di Leonardo Da Vinci. Alle 19.00 Patricia Urquiola , in collaborazione con Water Design, racconta il suo rapporto con l’acqua come fonte d’ispirazione per le sue creazioni. Alle 21.15 ci sarà la proiezione del film “London Afloat” di Gloria Aura Bortolini, un documentario presentato in anteprima al Milano Design Festival 2015, che racconta la vita dei londinesi e il loro amore nei confronti della natura e della libertà. Nella giornata conclusiva, venerdì 9 ottobre presso l’Acquavillage, Beppe Severgnini terrà il work show “L’Italia e il passato prossimo: una storia per oggetti” in un’ideale staffetta tra il Festival dell’Acqua e Book City Milano, la manifestazione libraria cui il Festival lascerà in eredità la tendostruttura in cui in questi giorni realizzerà i propri eventi. Altre iniziative – Gocce di Festival – accompagnano il festival fin dal pr: l’ex Fornace, sui Navigli ospita, dal 25 settembre fino all’11 ottobre, “Terra d’acqua, Terra di Risaia”, un evento nell’evento: due settimane di iniziative dedicate all’acqua e all’agricoltura mostre, spettacoli e laboratori incentrati sul fattore idrico. All’esterno del Castello Sforzesco, si svolgerà la mostra fotografica: “L’Oro di Milano: usi agricoli e sociali delle acque milanesi.” Inserita nel progetto “Acque, agricoltura e società a Milano,” la mostra presenta al pubblico, per la prima volta, fotografie, carte e documenti finora sconosciuti: immagini inedite che uniscono testimonianze uniche a scatti di notevole valore estetico. IL FESTIVAL DELL’ACQUA 2015 Dal 5 al 9 ottobre 2015 al Castello Sforzesco di Milano: oltre 50 eventi tra convegni, seminari, mostre e spettacoli e più di 200 relatori. Cinque giorni di confronto sulla disponibilità, la tutela, la distribuzione e il corretto utilizzo in Italia e nel mondo della più vitale delle risorse. Promosso da Utilitalia – associazione delle imprese dei servizi idrici, energetici e ambientali – in collaborazione con il Comune di Milano, con il patrocinio di EXPO 2015 e con il supporto dei gestori idrici MM Spa, Gruppo CAP, con il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Ministero dell’Ambiente, del Ministero degli Esteri e della Cooperazione internazionale oltre a Regione Lombardia, Città Metropolitana, del World Water Assessment Program di Unesco e dell’associazione europea EurEau.

Leave a Reply

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]