A luglio con ‘Special Olympics’ la campagna “Io adotto un campione”

By 14 giugno 2015Italia

Luciano Ciocchetti, presidente onorario associazione Alma Aurea, adotta un campione per Los Angeles 2015

Di Emiliano Belmonte

io-adotto-un-campioneRoma, 14 giugno – Dal 25 luglio ripartono i giochi estivi Special Olympics, un programma internazionale di allenamento sportivo e competizioni atletiche per le persone, ragazzi ed adulti, con disabilità intellettiva. Con 7.000 Atleti in rappresentanza di 170 paesi, insieme a 3.000 Coach, 30.000 volontari e una previsione di 500.000 spettatori, i Giochi Mondiali Special Olympics saranno ospitati quest’anno da Los Angeles fino al 2 agosto.L’obiettivo di Special Olympics è quello di sensibilizzare e diffondere la conoscenza sulla disabilità in modo da educare i più giovani alla comprensione e alla valorizzazione della diversità in ogni sua più ampia espressione. E’ possibile donare una quota simbolica per dare la possibilità agli atleti italiani di vivere l’esperienza olimpica a Los Angeles sul sito: http://www.specialolympics.it/?m=articolo&modop=lista&idcategoria=86 Luciano Ciocchetti, presidente onorario associazione Alma Aurea e membro onorario della board, partecipa alla campagna “Io adotto un campione” per Special Olympics Italia, un’iniziativa di mobilitazione mediatica a sostegno del progetto. Ciocchetti lancia un messaggio di grande speranza sui social network e sul suo sito personale e, come molti altri testimonial, atleti, volontari, familiari e celebrità, si propone come megafono a favore della causa. Al fine di diffondere al meglio la campagna, il presidente di Alma Aurea ha pubblicato un video-selfie con l’hashtag ufficiale #IoAdottoUnCampione , invitando sotto nomination Francesco Storace, Roberto Sergio, Ignazio Cozzoli e Pietro Sbarbella a fare lo stesso. “L’eterogeneità del movimento sportivo è impressionante – dice Giovanni Malagò, presidente del Coni – e siamo molto felici di appoggiare Special Olympics, che è una delle associazioni benemerite riconosciute dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano: qui si custodiscono gli ingredienti di base del nostro mondo e per questo dico grazie, perché so quanta energia, quanta fatica, quanto sudore c’è dietro a tutto questo”.

Fonte: Le Idee

Leave a Reply

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]