10 mosse per essere Dandy

By 16 marzo 2015Italia

Il nuovo libro di Patrizia Finucci Gallo sarà presentato in occasione della premiazione del concorso di scrittura Prix Parfums d’Orsay/WriteWear Les dandys aux parfums (l’eleganza di essere Dandy).Esxence. The scent of excellenceTHE MALL Piazza Lina Bo Bardi 1, Milano

 

dandyMilano, 16 marzo –  Il nuovo libro di Patrizia Finucci Gallo 10 mosse per essere Dandy verrà presentato sabato 28 marzo 2015 alle ore 16.00, in occasione della premiazione del concorso di scrittura Prix Parfums d’Orsay/WriteWear dal titolo Les dandys aux parfums (l’eleganza di essere Dandy) nella sede di Esxence, l’evento fieristico milanese dedicato al mondo dei profumi (26-29 marzo 2015). Il piccolo livre de chevet, trilingue (italiano, inglese, francese) racchiude 10 consigli per diventare un dandy contemporaneo: non una semplice imitazione di un’eleganza del passato ma uno stile che lavora sulla personalità dell’individuo, che crea contenuti visivi ed esalta le eccellenze in ogni settore. “Il dandy di oggi – afferma l’autrice Patrizia Finucci Gallo – non può certo occuparsi solo di sé stesso né vivere autocentrato. Ma del grande fenomeno di un tempo possiamo riprendere senza dubbio la passione per la cultura, il desiderio di unicità, lo stile. Tutti elementi da riscoprire”. Una dopo l’altra si susseguono dunque le 10 regole per essere Dandy, che toccano argomenti diversissimi tra loro come lo stile, le letture consigliate, l’arte, gli ideali, la rappresentazione di sé e molto altro ancora. Fra i contenuti di questo pamphlet è presente una chiave di lettura dedicata soprattutto alle donne dandy alle quali si raccomanda in primo luogo di non vestirsi da uomo per essere tali: un equivoco, secondo l’autrice, che si protrae dai tempi di George Sand, e che non tiene conto che all’epoca della scrittrice francese era necessario emanciparsi dall’uomo mentre oggi il genere femminile ha molti altri strumenti. Come riportato nel libro 10 mosse per essere Dandy essere una donna dandy oggi significa avere pieno possesso del binomio bellezza-cultura e lavorare in questa direzione per esprimerlo al meglio. Il libro “è un’occasione meravigliosa poter delineare i tratti di una figura come il Dandy, declinata anche al femminile – conclude Patrizia Finucci Gallo, fondatrice anche del sito di moda e letteratura pfgstyle” . Il libro include un’introduzione di Marie Huet, titolare di Parfums d’Orsay, e sarà distribuito dopo il 28 marzo 2015 nelle profumerie italiane.

Il concorso Prix Parfums d’Orsay/WriteWear

Per la prima volta il concorso di scrittura WriteWear si snoda sull’onda dell’olfatto, avviando un’importante collaborazione con Parfums d’Orsay, un nome storico della profumeria francese. All’inizio dell’ottocento Alfred d’Orsay, figlio di un conte e di una baronessa e soprannominato “l’archange du dandysme” (l’Arcangelo del Dandismo) per via del suo gusto eccellente e del suo occhio per i dettagli, si innamorò della bella Marguerite e decise di dedicarle un profumo. La storia della Maison ha inizio proprio nel 1830 a Parigi e continua oggi grazie alla direzione di Marie Huet che, affascinata dal personaggio del conte d’Orsay, ha rilevato il marchio nel 2007. Con WriteWear, concorso letterario attivo dal 2011 nell’ambito del progetto pfgstyle.com, si celebra dunque l’essenza, come portatrice di emozioni, ma anche un tipo di eleganza e di stile di vita che si incarna nella figura del Dandy, che sia uomo o donna. Il concorso culminerà con la premiazione del 28 marzo durante Esxence, l’evento fieristico milanese dedicato al mondo dei profumi. In quella occasione si proclameranno i vincitori, autori dei migliori racconti brevi sul tema “L’eleganza di essere dandy – racconta un’emozione che ti ha reso speciale”. Quest’anno per la prima volta i vincitori saranno due, un italiano e uno francese, a confermare ancora di più l’internazionalità di

 

Leave a Reply

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]